Mouse roventi

WhatsApp, l'aggiornamento contro le catene di Sant'Antonio (rumor)

WhatsApp, a quanto pare, ha finalmente deciso di prendere provvedimenti contro le tanto odiate catene di Sant’Antonio. Ci giunge infatti voce di un nuovo aggiornamento in arrivo contro lo spam.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il logo ufficiale di WhatsApp

Tutti gli utenti di WhatsApp, prima o poi, vengono sfiniti dalle odiatissime catene di Sant’Antonio. Inutile negarlo, prima o poi arriva quell’amico/sconosciuto scocciatore che, quando meno te l’aspetti, ti invia una serie di righe sgrammaticate su qualcosa che “potrebbe succedere” ma che mai accadrà.

Un esempio di bufala circolata su WhatsApp fra gli utentiPaginainizio.com
Ecco un esempio di catena di Sant'Antonio

WhatsApp però dice finalmente NO alla tortura delle catene di Sant’Antonio, grazie a un nuovo aggiornamento, identificato come nuova versione di WhatsApp in fase di testing chiamata v2.18.67, in arrivo a breve, che permetterà di tenere sotto controllo gli utenti precedentemente segnalati per spam.

Il tutto sarà comprensivo di un algoritmo in grado di percepire quando un messaggio viene inoltrato agli utenti per più di 25 volte. L'aggiornamento in questione non è stato però confermato ufficialmente, si tratta solo di voci.

Scovati questi messaggi ripetuti e inviati troppo di frequente, essi verranno successivamente esaminati per capire se si tratta di spam o meno.

Un altro esempio di bufala su WhatsApp sotto forma di catena
Questa fa ancora più ridere!

Le catene di Sant’Antonio potrebbero non essere considerate un problema serio, se non fosse che spesso vengono smistate fra gli utenti con lo scopo di truffare i poveri consumatori o semplicemente diffondere bufale.

Messaggi virali che promettono denaro, prestiti, coupon e chi più ne ha, più ne metta, ci hanno stufato. Dunque se le voci riguardo tale aggiornamento contro le catene verranno confermate, potremo finalmente far festa.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Altro su #WhatsApp

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV