Notizie

Ecco di cosa sono fatte le patatine fritte di McDonald's

McDonald's mostra in un video il processo di produzione delle sue patatine fritte: sono davvero fatte di patate? Cosa ci aggiungono? Guarda il video.

FlopTV Autore:

Pubblicato:

Dopo aver fatto luce sul processo di produzione dei McNuggets, McDonald's ha deciso di svelare come viene fatto un altro suo prodotto di grandissimo successo: le patatine fritte.

Nel video qui sopra vediamo proprio una fabbrica (americana) che produce il "contorno" tipico di ogni McMenu, con il chiaro intento di sfatare alcune leggende metropolitane. Per farlo il colosso dei fast food si affida, non a caso, a Grant Imahara del programma TV Myth Busters (Miti da sfatare).
E non è un caso che sia proprio lui a svolgere queste "indagini".

Ad ogni modo il video risponde a domande come: "McDonald's usa vere patate?", oppure "Perché hanno sempre lo stesso sapore?" e ancora "Sono prima schiacciate e poi "stampate" con la caratteristica forma a fiammifero?". E ci sono risposte ufficiali a molti altri quesiti che girano in Rete da anni.

Ma quanti ingredienti ci sono nelle patatine fritte di McDonald's? La risposta è 14, ma sono in USA. In Europa, infatti, il numero si riduce a 7 e nella lista troviamo due oli, colza e girasole, l’antischiumante E 900, il destrosio, il difosfato disodico (stabilizzante che mantiene il colore giallo) e sale.

La differenza fra USA ed Europa è sostanziale. Da noi non ci sono additivi vari e, soprattutto, manca il "sapore di manzo" che oltreoceano rende le patatine non adatte ai vegetariani, nonostante siano per la maggior parte "fatte" con il suddetto tubero.
Nei fast food europei però questo non accade e il prodotto soddisfa, tecnicamente, le persone che non consumano proteine animali e derivati.

Trai tu le tue conclusioni.

Ti è piaciuto questo video? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV