Mouse roventi

Warner ha in programma un film su Superman: Red Son?

Dagli account Twitter di Mark Millar e Jordan Vogt-Roberts giungono voci a dir poco interessanti. Che sia arrivato il momento di un adattamento al cinema di Superman: Red Son?

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Superman "rosso" dal fumetto di Millar

Nulla di certo per ora, ma pare che portare sul grande schermo Superman: Red Son sia passato per la mente degli addetti ai lavori di Warner Bros. Se questa voce venisse confermata, il risultato eventuale potrebbe essere una pellicola a dir poco esplosiva.

Red Son è una storia a fumetti scritta dal genio Mark Millar e pubblicata nel 2003 dalla DC Comics, con una premessa semplice ma efficace:

E se l’astronave che trasportava Superman sulla Terra fosse atterrata in Unione Sovietica?

La copertina del fumetto Superman: Red Son

A proporre l’idea a Warner Bros. sarebbe stato, stando a Screen Crush, Jordan Vogt-Roberts, regista di Kong: Skull Island, oltre che dell’adattamento cinematografico del videogame Metal Gear Solid, attualmente ancora in produzione. Chiacchierando su Twitter con Millar, il regista ha fatto qualche riferimento alla “versione di Red Son” proposta che purtroppo non si farà mai.

Con questa affermazione Roberts è riuscito a suscitare la curiosità del fumettista che ha così replicato:

Hai sentito che WB sta vagliando registi con idee su Red Son? Me l’hanno detto due miei amici negli ultimi due mesi.

Un Roberts apparentemente sorpreso subito risponde:

Aspetta, davvero? Perché gli ho proposto la mia idea mesi fa e mi hanno detto di no. Sarebbe la cosa più punk rock che il DCEU potrebbe fare a mio parere.

Su invito di Den of Geek, Mark ha poi rilasciato la seguente dichiarazione:

Mi chiedete se è un progetto in sviluppo? Non ne ho idea. Ho amici alla Warner Bros. ma nessuno me ne ha mai parlato. Credo stiano semplicemente sfogliando il loro grande catalogo sperando di accaparrarsi grandi registi piuttosto che puntare direttamente a portare Red Son al cinema. Per quanto ne so, si tratta di un progetto in fase di semplice discussione.

Jordan Vogt-Roberts dal suo canto ritiene necessario distaccarsi un attimo dall’idea di universo condiviso e concentrarsi su di un film “solitario”:

Credo sia necessario per il mondo dei cinecomic fare un passo indietro dall’universo condiviso e introdurre l’idea di film in solitario. Quando ho proposto Red Son, non pensavo ad Affleck e Cavill. Il pubblico oramai si è evoluto, riesce a capire la differenza. È il momento di sostenere l’esistenza simultanea di ‘universi condivisi’ e propaggini con personaggi alternativi e attori diversi.

Che sia quindi il momento di un cambio di tendenza per l’universo DC al cinema? Vedremo mai il Superman Rosso in sala? Per avere risposta a queste domande, non ci resta che attendere ulteriori sviluppi.

Ti teniamo d’occhio Roberts!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV