Mouse roventi

Uzumaki - Spirale 2, la conclusione del manga horror del Maestro Ito

Uzumaki – Spirale è giunto al suo secondo volume, pronto a raccogliere le fila di tutte le strane vicende accadute nel paesino di Kurouzu e giungere a una conclusione. Capiamo insieme cosa ci ha lasciato!
I protagonisti del manga horror Uzumaki star comics

Ci eravamo lasciati con un’immagine quasi pacifica a conclusione del primo volume di Uzumaki - Spirale, nonostante nascondesse dietro di sé l’ennesimo evento raccapricciante. Il secondo volume dell'opera si riapre con la stessa vicenda, evoluta in toni molto più cruenti e macabri, mentre il Maestro Ito non si pone riserve e si assicura che tutto venga illustrato nei minimi dettagli. Dopodiché, la narrazione procede lineare e forse anche un po' troppo piatta rispetto a tutti i colpi di scena che caratterizzavano il primo volume, e lasciandoci cogliere impreparati per ciò che ci aspetta nelle battute finali.

La minaccia delle Spirali pare inarrestabile e nessuno sembra spiegarsi il motivo, o meglio, chiedersi il motivo di una situazione così inspiegabile. Le città adiacenti a Kurouzu e gli stessi cittadini iniziano a correre ai ripari e a cercare aiuto solo a causa di una calamità naturale, ovviamente spinta dalla Maledizione delle Spirali.

Perché gli abitanti non hanno cercato di fuggire? La spiegazione va ricercata oltre il manga, negli aspetti socio-psico-economici del Giappone odierno, di cui i manga sono un riflesso, uno spunto di critica.

La società giapponese plasma la popolazione secondo la credenza che solo chi ha maggior successo in campo scolastico può ambire alle fasce più alte e influenti della società. Le giornate sono scandite secondo un ritmo iper-competitivo che spinge le persone a fare sempre meglio, a non fidarsi di competenza, intelligenza fluida o emozioni: ciò che conta è quello che viene impartito meccanicamente, mentre chi ti è accanto non è visto come una fonte di riflessione e dibattito, ma come una minaccia che può fare meglio di te.

Le Spirali questo lo sanno, e si insinuano nelle paure della gente comune, se ne nutrono, per farle apparire drasticamente donando loro un breve, tragico posto al sole, fino alla completa auto-distruzione. La gente non fugge in quanto si rispecchia nelle varie situazioni che vi sono presentate, sembrano quasi provare invidia che quella notorietà sia toccata ad altri e non a loro. La conclusione quindi colpisce allo stomaco, facendoti provare una sensazione di assoluta impotenza per ciò che è accaduto, finché il tempo non cancellerà qualsiasi traccia di memoria collettiva per far rinascere una nuova generazione che ciclicamente sarà vittima della stessa sorte.

Uzumaki, da semplice opera horror diventa quindi uno spunto di riflessione sulla società moderna che si sta lentamente trasformando anche qui in Occidente. Quest’opera diventa quindi imperdibile non solo tra gli scaffali degli appassionati del genere, ma di qualsiasi lettore pronto ad aprire la mente e ad affrontare il fascino del mistero.

Uzumaki – Spirale, ripetiamo, fa parte della nuova collana UMAMI di Edizioni Star Comics, e lo potrete trovare sul sito, in edicola o in fumetteria al prezzo consigliato di 16 euro.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV