Mouse roventi

Uncharted, Sony vuole Bryan Cranston per il film

A quanto pare il nostro Walter White è in lizza per un ruolo nel film di Uncharted, dedicato alle mirabolanti avventure del cacciatore di tesori Nathan Drake.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Bryan Cranston e Nathan Drake

Sembra che Bryan Cranston, stando a Screen Rant, sia fra le possibili scelte di Sony per interpretare un ruolo chiave nel film dedicato alla saga videoludica di Uncharted, avente come protagonista l’irresistibile cacciatore di tesori Nathan Drake.

Il progetto è passato di mano da un regista all’altro (David O. Russell, Neil Burger e Seth Gordon) e ci sono già state voci riguardo la partecipazione di illustri interpreti (fra cui Mark Wahlberg), ma il film è attualmente ancora in fase di pre-produzione. Fra le poche certezze che abbiamo vi è il ruolo di protagonista di Tom Holland che, dopo il successo di Spider-Man: Homecoming, vestirà i panni di un giovane Nathan Drake.

Nathan Drake insieme a SullySony
Nathan Drake e Sully nel quarto capitolo di Uncharted

Per quanto riguarda invece la regia, Shawn Levy (Real Steel, Stranger Things) avrà l’incarico di coordinare l’ambiziosa opera, che sarà incentrata sulle origini di Nathan, quindi temporalmente collocata in una sequenza del videogame Uncharted 3: L’inganno di Drake, dove un giovanissimo protagonista incontra Sully per la prima volta. Ed è qui che entra in gioco Bryan Cranston, a cui si attribuisce un ruolo di supporto molto importante, magari proprio una parte nei panni del grande Sully, mentore di Nathan.

Holland aveva già espresso in precedenza le sue preferenze sull’importante ruolo di spalla/mentore nel film, chiamando in causa Chris Pratt e Jake Gyllenhaal come possibili migliori scelte.

That Hashtag Show sposta invece i riflettori proprio sul nostro Walter White, nonostante Cranston sia molto più anziano di Holland, creando un divario d’età che non coincide con la realtà del videogame in quel preciso frangente di Uncharted 3. L’idea di fare riferimento al terzo capitolo delle avventure di Nathan su console si pensa provenga da Tom Rothman, presidente del consiglio di amministrazione della Sony Pictures Entertainment, dopo aver osservato Tom Holland in Spider-Man: Homecoming.

L’alternativa a Sully per l’attore di Breaking Bad potrebbe quindi essere un ruolo da villain e sappiamo benissimo che Bryan non avrebbe difficoltà a interpretarlo.

Il grande Sully fuma un sigaroSony
Il mitico Sully si gode un sigaro

In ogni caso Cranston non sarebbe nuovo al ruolo di mentore e guida, considerando la sua recente interpretazione di Zordon nel reboot di Power Rangers. Ricordiamo però che Sully presenta nel videogame una forma fisica invidiabile, simile a quella del proprio “discepolo”, dunque anche per questo l’idea di di Bryan nei suoi panni potrebbe non essere realizzabile.

Se Sony però decidesse comunque di abbracciare l’ipotesi Cranston/Sully, il risultato sarebbe comunque stratosferico date le doti attoriali di Bryan.

Nathan e Sully da giovani in Uncharted 3Sony
Un giovanissimo Nathan con Sully in Uncharted 3

Nel frattempo, Holland ha la mente rivolta anche all’imminente inizio delle riprese del sequel di Spider-Man: Homecoming, previsto per metà 2018, in modo da poter debuttare nelle sale di tutto il mondo per l’estate del 2019. Senza contare anche il ruolo che Spidey avrà in Avengers 4, previsto per maggio 2019.

Ciò significa che la produzione del film dedicato ad Uncharted potrebbe avere luogo a inizio 2018, in modo da permettere a Holland di rispettare tutti i suoi impegni. Cranston dovrebbe dal suo canto essere disponibile per lavorare alla pellicola, dunque aspettiamo conferme o smentite al riguardo in un futuro abbastanza prossimo.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV