Mouse roventi

Il franchise di Star Trek torna in TV con la nuova serie Discovery

Prodotto da CBS, il nuovo capitolo della saga ha debuttato la scorsa domenica 24 settembre negli Stati Uniti. In Italia sarà presto disponibile su Netflix. Ecco cosa c'è da sapere per non farsi trovare impreparati.
Il logo della nuova serie Star Trek Discovery

A più di dieci anni dalla messa in onda dell'ultima stagione di Star Trek (Enterprise), ritorna l'immortale serie televisiva ambientata nello spazio. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, riportare sul piccolo schermo una delle serie televisive Sci-Fi più durevoli e fortunate di tutti i tempi non è stato affatto un gioco da ragazzi, soprattutto in seguito all’abbandono in capo al progetto di Bryan Fuller (per i numerosi dissapori accumulati nel corso della travagliata pre-produzione del nuovo capitolo della serie con i produttori esecutivi Gretchen Berg e Aaron Harberts).

Eppure, dopo averne rimandata per quasi un anno l’uscita, la CBS è riuscita nell'impresa di non farne arenare l’ambizioso progetto, decisa a sfruttare fino in fondo il ritorno di fiamma del grande pubblico per il franchise grazie ai recenti successi cinematografici della stessa serie marchiati J.J. Abrams. Dunque, per la gioia dei fan di tutte le età, un nuovo equipaggio tornerà a vivere ancora una volta sotto il marchio di Star Trek e le aspettative sono a dir poco elevate dato l’investimento economico di tutto rispetto (più di 6 milioni di dollari ad episodio).

L'immagine creata per pubblicizzare Discovery, la nuova serie di Star TrekCopyright Treknews.net (http://www.treknews.net/)

Ecco alcune anticipazioni che potreste trovare utili per orientarvi in questo sterminato mondo galattico: 

  • Discovery sarà incentrato sulle avventure spaziali della nave USS Discovery e della USS Shenzhou mentre, cronologicamente, sarà ambientata circa una decina d’anni prima della serie originale degli anni 60, anni in cui la Federazione e l’Impero dei Klingon vivono un momento di guerra fredda.
  • Per la prima volta nella storia dello show, il protagonista della serie non sarà un capitano ma il suo primo ufficiale: Michael Burnham, interpretata da Sonequa Martin-Green, attrice diventata celebre presso il grande pubblico per aver interpretato Sasha Williams in The Walking Dead.

Una foto di scena di Sonequa Martin-Green sul set di Star Trek:DiscoveryCopyright Treknews.net (http://www.treknews.net/)
Sonequa Martin-Green è il Primo Ufficiale Michael Burnham

Burnham sarebbe stata cresciuta dal padre di Spock, Sarek, in seguito all’uccisione dei propri genitori causato da un attacco di Klingon; inoltre Burnham è il primo umano ad aver potuto studiare al Centro della Conoscenza di Vulcano e all'Accademia delle Scienze Vulcaniana.

Il suo più grande antagonista sarà T'Kuvma (Chris Obi, recentemente visto in American Gods) capo di una delle casate Klingon con l’ambizione di riunire tutto l’impero sotto la sua guida.

Un'immagine del temibile guerriero KlingonCopyright Trekmovie.com (https://trekmovie.com)
Chris Obi è T’Kuvma

Stando ai rumors, la prima parte della stagione (8 episodi) andrà in onda, negli Stati Uniti, fino a Domenica 5 Novembre e in Italia sarà presto disponibile su Netflix. La seconda parte dovrebbe essere trasmessa da Gennaio 2018 in poi.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV