Mouse roventi

Lo speaker Echo di Amazon impiegato per risolvere un omicidio

Amazon ha dato via libera alla polizia americana per l'utilizzo dei propri server dove risiedono le informazioni dello speaker Echo: il dispositivo potrebbe essere un elemento fondamentale in un caso di omicidio.

Alice Militelo Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Amazon dà via libera all'utilizzo di Echo per un caso di omicidio

Strano ma vero: la polizia statunitense potrebbe fare uso delle informazioni immagazzinate dallo speaker Echo di Amazon per risolvere un caso di omicidio di primo grado. L'apparecchio intelligente, infatti, potrebbe avere registrato elementi utili ad incastrare l'assassino. 

Le indagini sono partite nel novembre 2015, quando Andrew Bates è stato trovato morto nella sua vasca da bagno. Il principale indiziato risulta essere il proprietario della casa: Victor Collins

Dopo che le prime indagini non hanno portato a nulla di soddisfacente, gli inquirenti hanno pensato di cercare elementi utili al caso all'interno delle registrazioni audio di uno speker Echo presente nell'appartamento dove si è consumato il crimine. Ma solo dopo un lungo braccio di ferro tra le forze dell'ordine dell'Arkansas e Amazon, gli inquirenti hanno potuto accedere ai server del colosso americano, proprio là dove sono incamerati tutti i dati registrati da tutti gli Echo venduti nel mondo.  

I microfoni di Echo sono sempre in modalità attiva. In tal modo il dispositivo è in grado di inviare tramite ordini vocali una serie di comandi agli elettrodomestici collegati. Le registrazioni raccolte dagli speaker arrivano alle piattaforme di Amazon che elaborano la richiesta dell’utente.

La svolta delle indagini potrebbe fare leva su un bug del dispositivo: lo speaker registra anche qualche parola successiva all'emissione dei comandi. Dunque Echo, animato dall'assistente digitale Alexa, potrebbe essere utilizzato alla stregua di un testimone, in quanto potrebbe aver registrato stralci della possibile discussione avvenuta tra vittima e omicida.

Fonte Wired

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV