Mouse roventi

Scontro fra robot giganti, gli USA vincono contro il Giappone

L'epico scontro fra robot giganti, che ha visto gli Stati Uniti contrapposti al Giappone, si è concluso con gli americani trionfanti. Trovate il video con tutti i dettagli al riguardo nel nostro articolo.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

I due robot sfidanti

Stando a Geek.com, si è tenuta finalmente una delle sfide più attese degli ultimi anni: il vero scontro fra due robot giganti, che ha visto trionfare gli Stati Uniti contro il Giappone.

Il team americano, di nome MegaBots, ha preso dunque a calci nel sedere la squadra nipponica Suidobashi. La sfida, visibile in streaming tramite Twitch TV, era stata lanciata addirittura 2 anni fa dagli addetti ai lavori statunitensi e si è tenuta in un’acciaieria abbandonata in Giappone.

Inizialmente si sono scontrati il MegaBots MK II americano e il Kuratas degli sfidanti “in casa”, poi è subentrato un secondo robot a stelle e strisce, Eagle Prime (ovviamente decorato con i simboli della nazione americana, con tanto di aquila) che ha demolito il povero ammasso di latta giapponese.

Ad un certo punto, la contesa diventa talmente violenta che i commentatori sul posto, Mike Goldberg, specializzato in MMA e l’esperta di robotica Saura Naderi si sono messi in fuga per salvarsi dalla distruzione portata dai due mech sfidanti.

I guidatori dei robot americani sono i co-fondatori di MegaBots Matt Oehrlein e Gui Cavalcanti. Non c’è stata storia nel primo frangente, con il Kuratas che ha subito steso l’MK II, complice la velocità del robot nipponico di gran lunga superiore rispetto a quella del suo avversario.

L'MK II perde col KuratasGeek.com
L'MK II steso dal Kuratas

Ma gli americani non si sono persi d’animo, sono saliti in sella all’Eagle Prime (o MK III) e hanno infine battuto i giapponesi, potendo contare su una terribile motosega, un cannone a due canne e un motore Corvette di 430 cavalli di potenza.

L'Eagle Prime è pronto all'azioneGeek.com
L'Eagle Prime entra in scena

Hanno affermato Oehrlein e Cavalcanti:

È stata un’esperienza fantastica e terrificante allo stesso tempo. Poter sentire effettivamente lo scuotimento del robot per i colpi subiti e la potenza delle armi utilizzate, è qualcosa di unico.

Kurata, conducente del robot giapponese, ha preso piuttosto sportivamente la sconfitta:

È stato semplicemente fantastico!

Conclude poi Cavalcanti:

Penso sia davvero il momento di organizzare dei tornei ufficiali di scontri fra robot giganti. Bisogna pensare a delle regole, anche riguardo alla suddivisione in categorie secondo il peso dei mech e infine pubblicizzare lo show.

E voi cosa ne pensate? Avete trovato emozionante lo scontro fra Stati Uniti e Giappone? O pensate sia tutta un’enorme stupidaggine e, per giunta, montata in modo pessimo?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV