Mouse roventi

REDS, l'auto cinese che ti fa rilassare nel traffico

REDS è il prototipo di una nuova auto cinese che si prospetta davvero innovativa. Lo scopo per cui nasce? Far rilassare il guidatore nel traffico.

Giulia  Greco Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

REDS, l'auto ideata da Chris Bangle

REDSPACE è una nuova compagnia cinese che ha creato il prototipo per una nuova auto, chiamata REDS. L’automobile si preannuncia diversa da tutte le altre già a partire dal design, ispirato dai cartoni animati per bambini.

Potrebbe somigliare a una Smart, anche se è un tantino più grande; il parabrezza ha una forma singolare, sul tettuccio sono installati pannelli solari e le portiere sono a scorrimento laterale. Il primo, in particolare, così inclinato, serve a schermare la luce del sole, mantenendo l’auto più fresca.

REDS ha un design innovativo e originale

Il tettuccio della macchina è dotato di pannelli a energia solare

REDS ha portiere scorrevoli

Il design di REDS ben si sposa con la filosofia del suo ideatore. Chris Bangle, ex capo del reparto design per la BMW, infatti, laureato presso un istituto d’arte, dice di guardare alle sue creazioni soprattutto come opere d’arte e come

Estensioni di sé stesso.

Si tratta di un vero e proprio processo creativo, un viaggio nell’intimità dell’artista. Bangle è, infatti, famoso per le sue innovazioni nel campo dell’ideazione di nuovi modelli automobilistici, per il suo essere sempre all’avanguardia accettando di buon grado di correre rischi. Bangle non è l’unico che ha lavorato alla realizzazione dell’auto, ovviamente. Ha portato con sé l’ex collega della BMW Swantje Rössner, che si è occupato degli interni dell’abitacolo e Atsuhiko Yamada, che ha lavorato sugli esterni.

Tuttavia, ciò che fa davvero la differenza non è il design della macchina, quanto il fatto che REDS è stata pensata non tanto per i momenti in cui la si guida, quanto piuttosto per quelli in cui si aspetta di ripartire impantanati nel traffico. Bangle, che ha concepito REDS, dell’auto dice che

È il modo in cui si utilizza lo spazio del veicolo a essere fondamentale.

Bangle fa notare che solo il 10% del tempo trascorso in auto viene trascorso effettivamente guidando, quindi la sua è una

Filosofia del 90 su 10, il che significa dare priorità al 90% dell’utilizzo di un’auto piuttosto che al suo 10%.

REDS viene concepita, in primo luogo, come lo spazio personale di cui il guidatore ha bisogno, un “quarto spazio” dopo la casa, l’ufficio e i luoghi d’aggregazione sociale.

Il progetto per la realizzazione di REDS ha avuto inizio a partire dal 2014, quando Wang Jinan, assistente presidente di CHTC Group, e presidente di CHTC Motor, si è messo in contatto con Bangle. L’idea era quella di poter fornire alla popolazione cinese un mezzo adatto a risolvere i problemi che le grandi città creano. È così che è nata REDS, il cui nome sta per “Revolutionary Electric Dream Space”.

REDS vuole massimizzare lo spazio interno dell’auto, rendendolo il più confortevole possibile per un ristretto gruppo di persone. Il volante è pieghevole, così come lo sono i sedili, che possono addirittura spostarsi per creare spazio all’interno del veicolo.

Secondo Bangle l’auto è decisamente comoda e permette al conducente di potersi veramente rilassare, leggendo un libro, magari, o scrivendo, o utilizzando il computer quando non ci si deve concentrare sulla guida. Soprattutto, è più semplice, grazie ai trucchi utilizzati, spostarsi e girarsi nello spazio dell’auto, senza doversi trasformare in contorsionisti.

Ma i comfort dell’auto non si fermano qui, perché REDS è equipaggiata anche di uno schermo a 17 pollici per guardare film o giocare ai videogiochi se i tempi d’attesa nel traffico diventano troppo lunghi e snervanti. Si tratta di uno schermo estraibile: quando l’auto è in movimento, mostra dettagli sulla velocità di guida e simili, mentre quando è ferma si può estrarre completamente dal suo box e trasformarsi in una vera e propria TV.

Si può guardare un film sullo schermo estraibile a 17 pollici

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV