Mouse roventi

Netflix ha ufficialmente licenziato Kevin Spacey

Netflix, in seguito alle numerose accuse di molestie sessuali, ha deciso di allontanare Kevin Spacey da ogni produzione. Si tratta dell'epilogo dei fatti emersi i giorni scorsi.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

L'attore durante un evento

Il caso Kevin Spacey torna a infiammarsi. 

Pochi giorni fa, vi avevamo annunciato la decisione di Netflix di sospendere l’acclamata serie TV House of Cards dopo la sesta stagione. Infatti, come confermato da dichiarazioni diffuse da un portavoce del noto servizio streaming statunitense, in merito alle non poche accuse di violenza sessuale rivolte alla star, le riprese della serie televisiva ideata da Beau Willimon sono state ufficialmente interrotte.

Un frame d House of Cards

Inoltre, nelle ultime ore, la posizione di Spacey è andata via via peggiorando. Infatti anche alcuni membri del cast di House of Cards hanno rivolto ulteriori accuse all'attore vincitore del Golden Globe. Otto membri della troupe hanno definito i comportamenti di Spacey come “predatori”. 

Netflix non prenderà parte a nessuna ulteriore produzione di House of Cards che coinvolga Kevin Spacey.

Così un portavoce di Netflix ha annunciato l’allontanamento dall’attore e ha posto, sembrerebbe, la parola fine anche al film dedicato allo scrittore Gore Vidal, prodotto e interpretato dallo stesso Spacey.

Lo stesso manager di Netflix ha concluso dicendo:

Continueremo a lavorare con Media Rights Capital durante questo periodo di pausa per valutare il nostro percorso in divenire in relazione allo show.

Questa notizia dimostra ulteriormente la brutta piega che la carriera di Kevin Spacey ha preso in seguito alle terribili accuse di molestie sessuali.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV