Mouse roventi

Netflix e il tricolore, i nuovi prodotti italiani del 2018 e del 2019

Durante l'evento romano, Netflix ha annunciato le novità italiane che approderanno sulla piattaforma tra il 2018 e il 2019.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

L'immagine del logo di Netflix sul tricolore

L’evento italiano dedicato a Netflix, See What’s Next, si è appena concluso e ha portato nella capitale non poche novità. Nella splendida location di Villa Miani, infatti, alcuni responsabili del noto servizio di streaming hanno presentato le produzioni originali che usciranno durante il 2018 e il 2019. 

Gli annunci che hanno maggiormente conquistato il pubblico sono quelli dedicati ai prodotti italiani. Netflix, infatti, può vantare la possibilità di proporre ai quasi 190 paesi in cui il servizio è disponibile numerose serie televisive e film e, soprattutto, di mostrare le potenzialità della televisione di stati non molto conosciuti in questo ambito. Anche l’Italia è approdata su Netflix con la serie televisiva Suburra, la cui seconda stagione è stata confermata. 

Rimetti a noi i nostri debiti è il primo film italiano prodotto da Netflix. I 117 milioni di abbonati avranno la possibilità di gustare il film, diretto da Antonio Morabito, interpretato da Claudio Santamaria e Marco Giallini, ambientato a Roma. 

Ho fatto questo film perché credo che le cose possano cambiare, se smettessimo di delegare ad altri questa possibilità tramite le lamentele.

Sono queste le parole diffuse da Antonio Morabito durante l’evento. Il regista ha concluso, dicendo:

La distribuzione nelle sale italiane vive un momento cupo: c'è un grande appiattimento e una riduzione drastica del ventaglio delle proposte. E quando Netflix, che rappresenta un bacino potenziale di oltre 100 milioni di persone in tutto il mondo, ha mostrato interesse per il film, francamente la cosa ci ha anche lusingato. Per chi fa cinema, la cosa più bella è che un film possa essere visto dal maggior numero di persone possibile.

L'illustrazione del medioevo

Dopo il successo di Suburra, serie incentrata sul volto oscuro della capitale, Luna Nera è la nuova serie televisiva Netflix prodotta nel bel paese. Il colosso dello streaming ha deciso di proporre, così come ha già fatto con la tedesca Dark, una tematica nuova: la stregoneria del 17esimo secolo.

Protagonista di questa vicenda, inserita nell’oscuro medioevo, è una donna accusata di stregoneria. Francesca Manieri, Laura Paolucci e Tiziana Triana sono i creatori della storia.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV