Mouse roventi

Marsbees, le api robotiche che la NASA vuole mandare su Marte

Lo sciame di api ridurrebbe notevolmente il rischio di fallimento della missione.

Matteo Tontini Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il progetto delle Marsbees, le api robot per esplorare Marte

La NASA sembra intenzionata a mandare su Marte uno sciame di api robotiche che, equipaggiate di piccoli sensori, analizzerebbero dall'alto il terreno e l'atmosfera del pianeta rosso.

Denominate Marsbees ("api marziane"), dovrebbero essere grandi circa 1,5 cm (le dimensioni di un comune bombo, più o meno) e sul dorso due ali simili a quelle di una cicala garantirebbero il volo a questi strani robot. A svolgere le funzioni di controllo sarebbe presente sul suolo marziano una sorta di base mobile che, oltre a ricaricare gli insetti robot quando necessario, svolgerebbe le funzioni di una centrale per le comunicazioni.

Queste api robotiche sono state ideate da un team dell'Università dell'Alabama Huntsville in collaborazione con alcuni ricercatori nipponici, e fanno parte di uno dei 25 progetti finanziati dal programma NASA Innovative Advanced Concepts (NIAC), volto all'esplorazione di altri pianeti.

Oltre a essere utilissime per evitare spostamenti sullo sconnesso terreno di Marte, le Marsbees possono inoltre contare sul loro numero: la probabilità di fallimento di una missione sarebbe ridotta all'osso, perché se un'ape robotica dovesse smettere di funzionare, verrebbe immediatamente rimpiazzata da un'altra.

Se tutto dovesse andare per il verso giusto, le api marziane sarebbero pronte al lancio sul Pianeta Rosso tra il 2025 e il 2030, fornendo all'uomo un notevole contributo nella esplorazione interplanetaria.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV