Mouse roventi

Le Bolwoningen sono le case futuristiche a forma di sfera

Sembravano un'illusione futuristica, ma le case a forma di sfera esistono in Olanda da più di trent'anni!

Giulia  Greco Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Le case a sfera olandesi

Nella città di Den Bosch, nei Paesi Bassi, esistono delle abitazioni a forma di sfera. Solo qualche anno fa, sembrava fosse possibile vedere abitazioni di questo tipo solo nelle ambientazioni futuristiche di film fantascientifici, invece oggi le Bolwoningen sono realtà. In verità, il progetto per queste case, che faceva parte di un programma sperimentale, era stato annunciato nel 1968 ed era partito negli anni immediatamente successivi, affidato a Dries Kreijkamp, artista e architetto olandese.

Era il 1984 quando il progetto fu completato, insieme a quello delle case a forma di cubo ideate da Piet Blom. Malgrado siano in circolazione da oltre trent’anni, hanno sempre qualcosa di alieno che le fa apparire nuove e strane, probabilmente perché si trovano in un’area suburbana della città.

In Olanda esistono le case tonde futuristiche

Riguardo al design delle abitazioni, Kreijkamp ha dichiarato di essersi ispirato agli igloo eschimesi. Secondo l’architetto, infatti, loro

Sapevano quello che facevano, così come le tribù africane che costruiscono capanne rotonde fatte d’argilla.

Ancora, ha affermato convinto che

La forma rotonda è la più organica e naturale pensabile. Dopotutto, la Terra su cui viviamo è rotonda.

Secondo lui, il vero vantaggio di questo tipo di strutture è che

Sono la combinazione perfetta tra un’area piccolissima e un volume enorme. Si risparmia spazio, sono ecologiche e non è necessario alcun tipo di manutenzione.

Ma come sono fatte? Poggiate su una base cilindrica, queste bizzarre abitazioni futuristiche offrono tre livelli: al pian terreno si trovano le stanze da letto, al primo il bagno, mentre all’ultimo ci sono soggiorno e cucina. Sono grandi solo 55 metri quadrati, e sicuramente non sono adatte a ospitare famiglie numerose.

L’idea originale di Kreijkamp, però, non includeva la base a cilindro, e il materiale usato non è quello pensato dall’architetto: Dries, infatti, avrebbe voluto creare le costruzioni col poliestere, per rendere i globi più leggeri, ma ha dovuto virare su due strati di cemento armato in modo da essere in regola con le leggi antincendio.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV