Mouse roventi

La Cina valuterà i profili social dei cittadini

L'irreale volto della realtà in una nuova mossa dello stato cinese. Ecco il primo, e speriamo anche ultimo, sistema di valutazione dei profili social da parte di uno stato.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Un frame della serie televisiva Black Mirror

Quello che potrebbe apparire come l’episodio più surreale della serie televisiva Black Mirror sarà, come annunciato dal blog statunitense Wired, una realtà in Cina.

Già nel 2014, il governo cinese iniziò a parlare di un piano per la costruzione di un Social Credit System, ovvero un software che darà ai governativi l’opportunità di valutare i cittadini cinesi, attraverso i loro profili social.

Da quel momento nulla si è più saputo a proposito del progetto. Proprio nelle scorse ore, però, è trapelata la notizia che il progetto non è stato per nulla accantonato e si trova in una fase di elaborazione.

Una cultura della sincerità”: è con questa frase che il governo cinese vorrebbe inculcare le nuove tecnologie nelle menti degli abitanti della Cina.

Il progetto ha come obiettivo la formazione di un mezzo con il quale il governo cinese potrà classificare i propri cittadini. Hanno deciso di colpire il luogo in cui tutti noi siamo più onesti e liberi, i social network. Partirà dal 2020 il processo di valutazione social e interesserà quasi 1.3 miliardi di persone.

Questa sorta di “classificazione” aiuterà il governo a conoscere meglio gli abitanti con la conseguenza che tutti i confini individuali verranno spezzati.   

Cosa ne pensate di questo progetto così simile all’episodio “Caduta libera” della terza stagione di Black Mirror?

Potete provare anche voi ad emulare la nuova mossa governativa testando il vostro punteggio, cliccando qui.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV