Mouse roventi

L'indecifrabile Manoscritto di Voynich, dopo 600 anni analizzato dall'IA

Il Manoscritto di Voynich è un misterioso codice risalente a 600 anni fa che nessuno è mai stato in grado di decifrare. In nostro aiuto, oggi arrivano le Intelligenze Artificiali. Scopriamo insieme cosa è successo!
Un dettaglio dell'indecifrabile Manoscritto di Voynich.

A partire dalla sua scoperta più di cento anni fa, il Manoscritto di Voynich è un vero incubo per i crittografi e linguisti di tutto il mondo: il suo linguaggio in codice e le illustrazioni sono praticamente impossibili da analizzare. Ma oggi, grazie all’imponente sviluppo tecnologico e alla nascita delle IA (Intelligenze Artificiali), alcuni studiosi canadesi sono riusciti a compiere degli enormi passi avanti nello sciogliere il mistero legato a questa intrigante opera.

Il manoscritto, a cui dà il nome Wilfrid Voynich, colui che lo ha trovato nel 1912, risale a ben 600 anni fa ed è caratterizzato da alcune pagine mancanti, molte illustrazioni di piante, corpi nudi o simboli astronomici, e da questa scrittura in codice praticamente indecifrabile.

In quasi cento anni nessuno è riuscito a svelarne il vero significato, nemmeno i crittografi al lavoro durante la Seconda Guerra Mondiale.

Gli studiosi hanno comunque avanzato diverse ipotesi: potrebbe trattarsi di più codici utilizzati simultaneamente, o anagrammi, o ancora un linguaggio in cui sono state rimosse le vocali; i più scettici, invece, affermano che è solo un gigantesco troll di secoli fa.

Per Greg Kondrak e il suo team all’Università di Alberta, in Canada, invece, questo è sembrato il compito perfetto per una Intelligenza Artificiale. Ed è proprio grazie a questa idea che si è compiuto un importantissimo passo avanti, una nuova base per il lavoro di migliaia di ricercatori in futuro: il linguaggio usato parrebbe essere uno schema fisso di lettere in lingua ebraica.

Siamo fiduciosi che, da qui al conoscere finalmente il significato del Manoscritto, il passo sarà molto breve.

Una parte del Manoscritto di Voynich, in cui sono presenti diverse illustrazioni di piante.

Ma com’è riuscita l’Intelligenza Artificiale a riconoscere proprio la lingua ebraica? Quali sono stati tutti i passaggi di questa delicata ricerca?

Niente di più semplice. L’Intelligenza Artificiale ha prima di tutto memorizzato 380 lingue differenti, dopo aver sottoposto ad analisi le varie versioni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Dopo di che ha elaborato che un’alta percentuale del codice coincida con la lingua ebraica, mentre i ricercatori erano convinti che fosse arabo!

La seconda fase è ancora più importante, in quanto fa avvicinare sempre di più al reale significato del Manoscritto: i ricercatori hanno condiviso l’opinione di alcuni studiosi secondo cui lo scritto è composto da anagrammi. E l’Intelligenza Artificiale è sorprendentemente riuscita nell’impresa! Più dell’80% del manoscritto è stato infatti trasformato in VERE parole ebraiche. I ricercatori hanno comunque affermato che il testo sarà decifrabile solo quando sarà disponibile a studiosi di lingua ebraica antica, e si sono “accontentati” di provare a tradurre la frase di apertura al Manoscritto.

Per questo i ricercatori si sono rivolti a Moshe Koppel, un informatico e madrelingua ebreo. Il risultato è stato:

Ella fece raccomandazioni al prete, all’uomo di casa, a me e al popolo.

Sembra un modo un po’ strano per iniziare un testo, perlomeno è una frase di senso compiuto.

Un dettaglio del codice indecifrabile del Manoscritto di Voynich.

Ciò che è più importante di questo studio, però, non sembra più essere il reale significato dietro al Manoscritto di Voynich, ma il fatto che un’Intelligenza Artificiale sia riuscita nell’impresa, e che la tecnologia a nostra disposizione oggi ci permetta di scoprire codici e significati prima considerati un’impresa impossibile.

I ricercatori hanno dunque deciso di replicare questo esperimento su altri testi antichi, segnando un punto di svolta su studi che hanno arrovellato il cervello delle più grandi menti mondiali per secoli.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV