Mouse roventi

L'ibrido uomo-pecora creato in California è il futuro dei trapianti

Alcuni ambiziosi ricercatori dell’Università della California sono riusciti a creare un ibrido uomo-pecora, cioè un embrione che contiene sia cellule umane che di pecora. Una scoperta che rappresenta un enorme passo in avanti per il futuro dei trapianti.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Uno scienziato fa esperimenti sugli ibridi uomo-pecora

A quanto pare dei ricercatori dell’Università della California sono riusciti ad ottenere un altro importante risultato per l’umanità, un risultato che, probabilmente, potrebbe rappresentare il futuro dei trapianti.

Si parla infatti della creazione di un animale chimerico, composto da cellule umane e non umane, nello specifico da cellule umane e di pecora. La creatura ibrida è costituita dal 99% da cellule di pecora, nello specifico, ogni 10mila cellule di pecora è presente nell’ibrido 1 cellula umana.

Una pecora con un cappello verde che fuma erbaScienceAlert
Cosa ci riserva probabilmente il futuro degli ibridi uomo-pecora

Il perché ti starai chiedendo di tutto questo? Perché gli scienziati puntano a rendere possibile la crescita di parti del corpo umane per i trapianti all’interno di animali appositamente modificati.

Gli embrioni risultanti dall’esperimento sono stati distrutti dopo un periodo di 4 settimane, limite massimo previsto dalla legge.

Pablo Ross, biologo della riproduzione, ha parlato delle attuali difficoltà evidenziate dallo studio sugli ibridi uomo-pecora:

Il problema principale è che gli organi trapiantati possono sempre rischiare di essere rigettati dall’organismo, a causa del sistema immunitario dell'organismo dove vengono impiantati, che li attacca di continuo. Inoltre c’è da affrontare la questione etica sollevata da tale studio, dato che si va a creare una creatura ibrida al solo scopo di renderla ‘contenitore’ per degli organi umani.

Dunque la questione non è affatto semplice, sotto vari punti di vista, ma Ross è deciso nell’incoraggiare studi del genere:

Qualsiasi strada scegliamo di intraprendere è per alcuni aspetti controversa. Nessuna via è perfetta, ma studi del genere danno speranza alle persone che si aggiungono ogni giorno alle liste di trapianti e rischiano la vita.

Non è la prima volta inoltre che viene realizzato un embrione chimerico. Un anno fa circa venne infatti creato un embrione che presentava 1 cellula umana ogni 100mila di maiale (le cellule umane dell'embrione uomo-maiale sono colorate in rosso nella foto di seguito).

Un embrione chimerico uomo-maialeScienceAlert
L'embrione chimerico uomo-maiale

E tu che ne pensi? Credi che sia un bene procedere a esperimenti del genere oppure l’idea di un ibrido uomo-pecora per il progresso scientifico ti terrorizza?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV