Mouse roventi

'L'heavy metal fa bene alla salute', lo afferma la scienza!

La musica heavy metal fa bene alla salute. È quanto emerso da uno studio condotto da ricercatori della University of Queensland's School of Psychology. Metallari di tutto il mondo, giustizia è fatta!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La band heavy metal Fall and Resist al completo

Se ascoltare l’heavy metal provoca disturbi del comportamento ed esplosioni di rabbia, allora il musicista della band Fall and Resist Liam Frost-Camilleri dovrebbe essere un maniaco. E invece no! Il nostro Liam ascolta infatti abitualmente, fin da quand’era un teenager, tutte le leggende del metal.

E uno studio condotto nel 2015 da Leah Sharman e dalla dottoressa Genevieve Dingle della University of Queensland's School of Psychology dà ragione a Frost-Camilleri.

Liam Frost-Camilleri, membro della band metal Fall and ResistABC News
Liam Frost-Camilleri, membro dei Fall and Resist

Dai risultati di tale studio si evince infatti che la “musica estrema” rappresenta un modo salutare di smaltire la rabbia. A 39 ascoltatori di musica metal, d’età compresa fra 18 e 34 anni, sono state chieste informazioni riguardo il loro ultimo episodio di rabbia. Alle domande iniziali sono seguite una serie di altre domande incalzanti, mirate a innervosire i soggetti.

Successivamente è stata fatta ascoltare ai soggetti del test della musica metal per 10 minuti: Parkway Drive, Slipknot, Rage against the Machine e tanto altro.

La dottoressa Dingle parla entusiasta dei risultati sorprendenti ottenuti dallo studio:

Cercavamo di verificare se effettivamente la musica metal fa diventare le persone più aggressive o arrabbiate, mito molto diffuso soprattutto fra i media. È emerso invece che coloro i quali ascoltano musica heavy metal si sentono più ispirati, più attivi, più positivi insomma. Il battito cardiaco dei soggetti del test, al momento dell’ascolto, invece di diventare più veloce, si è abbassato come se i soggetti fossero seduti tranquilli e in silenzio.

Un altro studio, condotto dai ricercatori Paula Rowe e Bernard Guerin dalla University of South Australia parla addirittura della musica metal utilizzata come supporto per fronteggiare le sfide che musicisti e ascoltatori di tutto il mondo incontrano nella propria vita.

L’opinione popolare che la musica metal possa causare problemi mentali è sbagliata. Dal nostro studio è emerso che tutti i partecipanti o quasi non hanno alcun tipo di problema mentale causato dal metal. Avere un’identità musicale anzi può aiutare ad esempio a fronteggiare i bulli a scuola, facendo gruppo con altri ascoltatori coetanei, sentendosi in questo modo più forti di fronte alle ingiustizie.

La dottoressa Dingle spera che i risultati del suo studio riusciranno a cambiare la percezione che ha la società della musica metal e di coloro che la ascoltano e suonano.

Speriamo di riuscire a sfatare un mito negativo creatosi attorno alla musica metal. Non causa nessun problema mentale.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV