La nuda verità

Uffizi: turista ammira la Venere e si spoglia. Lei non batte ciglio

Un turista spagnolo ha dato spettacolo ieri agli Uffizi: giunto davanti alla Nascita di Venere di Botticelli, l'uomo si è spogliato interamente e ha cominciato a spargere petali di rosa. Lei non si è scomposta più di tanto...
Turista spagnolo nudo davanti alla Venere agli Uffizi

Sappiamo che ieri c'era la Serie A ma per fortuna c'è chi pensa ancora all'arte e va a farsi un giro nei nostri musei. Ovviamente sono turisti (e spesso non italiani).

Un ragazzo spagnolo, però, è andato oltre ad un mero omaggio alla bellezza delle nostre opere esposte.

LEGGI ANCHE: Selfie che fanno male e che lasciano lividi sulla vostra pelle

Siamo agli Uffizi, sono le 15.30 e il museo ospita la solita processione di amanti dell'arte. Nelle sale 10-14 c'è sempre un po' di gente in più, visto che lì troviamo capolavori come la Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli.
Sono capolavori storici e immortali della nostra arte.

Il turista spagnolo in questione deve amare molto specialmente la Venere, perché quando ci si è trovato davanti è stato - pare - colto da una specie di crisi mistica
Davanti all'imprescrutabile dea ha cominciato a spogliarsi e, con le mani tinte di rosso, ha poi sparso petali di rosa esclamando "Questa è poesia, questa è poesia".

Uomo inginocchiato davanti alla Venere di Botticelli

Sarà una performance artistica? L'arte di oggi davanti all'arte storica? Un matto che ha bevuto troppa cerveza?

LEGGI ANCHE: Cosa sono i Tape Selfie? Foto con la faccia piena di scotch

Lo stupore è tale che presto accorrono due custodi: lo coprono e lo conducono in una sala vicina, in attesa dei Carabinieri. Per fortuna non aveva la minima intenzione di danneggiare la Venere.
Dopo un breve interrogatorio in caserma, il 25enne spagnolo è stato poi rilasciato (vestito).
Sarà stata sindrome di Stendhal o semplice esibizionismo?

Interrogata sul fatto, la Venere ha preferito rimanere muta.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV