La nuda verità

Scoperta una pianta che causa scottature di terzo grado e cecità

Un nuovo pericolo è appena arrivato in Virginia (Stati Uniti d'America): una pianta causerebbe cecità e ustioni di terzo grado con cicatrici che persistono anche per 6 anni.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La foto della pianta Fox News

Gli abitanti della Virginia si trovano costretti a dover fare i conti con una nuova pianta che, secondo quanto riportato da Fox News, causerebbe ustioni di terzo grado e, se avvicinata agli occhi, cecità.

Fino a 35 centimetri d’altezza, steli cavi e una pericolosa linfa capace di danneggiare sensibilmente gli esseri umani: è questa la descrizione per una tipologia di panace trovata, proprio nei giorni scorsi, in Virginia, negli Stati Uniti d’America.

30 esemplari di questa pianta sono stati visti nella Contea di Clarke, tra Winchester e Leesburg.

Questa pianta dalle notevoli dimensioni riesce a produrre una linfa che, sotto i raggi solari, rappresenta un concreto pericolo per gli esseri umani. Le cicatrici causate dal contatto con la panace possono durare da pochi mesi fino a 6 anni. L’eventuale contatto degli occhi con la linfa tossica potrebbe portare a una cecità anche permanente. 

In breve, la linfa impedisce alla pelle di proteggersi dalla luce solare, situazione che causa una scottatura. Calore e umidità possono peggiorare la reazione cutanea. La reazione può iniziare anche solo dopo 15 minuti dal contatto.

ha dichiarato il New York Department of Environmental Conservation.

L’uomo però non è l’unico essere vivente a dover temere gli arbusti: il resto della flora, infatti, potrebbe essere privata della vitale luce solare, data l’altezza della panace e all’ampiezza della sua ombra.

Secondo gli esperti, preoccupati per questo caso, i semi della pianta potrebbero restare nel suolo anche per 15 anni e, attualmente, stanno facendo di tutto per eliminare il pericolo.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV