La nuda verità

Le terrificanti creature che vivono nelle profondità del mare

I fondali oceanici sono l'habitat naturale di moltissime specie di pesci dall'aspetto non convenzionale, anzi a volte proprio spaventoso. Ecco alcuni esemplari portati in superficie da scienziati e biologi marini.

Paolo Frigerio Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Due degli animali spaventosi che vivono le profondità marine

Sembrerà impossibile, ma esistono luoghi sulla Terra ancora inesplorati dall'uomo. Fra questi si possono annoverare sicuramente gli oceani: a profondità più elevate sono ancora luoghi sui quali l'uomo non ha conoscenze approfondite

E naturalmente non si conoscono tutte le specie di animali e pesci che popolano le profondità degli oceani.

A questo proposito quindi, un gruppo internazionale di scienziati ha deciso di esplorare gli oceani più in profondità e conoscere meglio le creature che vivono quegli spazi. Nello specifico è stata presa in considerazione la porzione di oceano a Est dell'Australia, a una profondità che si aggira fra i 4 mila e 6 mila metri

A queste profondità la luce non arriva mai e la temperatura dell'acqua è vicina ai 2/3 °C. Un habitat decisamente non molto favorevole. 

Gli abissi oceanici sono l'habitat più vasto e più profondo del pianeta, ma rimane l'ambiente più inesplorato sulla Terra

ha detto, Tim O'Hara, responsabile dei ricercatori alla partenza del viaggio.

Ecco quindi gli strani pesci e animali che i ricercatori hanno portato in superficie. 

Granchio rosso spinoso

Un'immagine di un Granchio rosso spinosonespmarine.edu.au
   

Questo granchio spinoso rosso è dotato di un'armatura di punte che lo proteggono dai pericoli degli abissi. 

Verme degli abissi

un'immagine del verme degli abissi nespmarine.edu.au

Il verme degli abissi (Sipuncula) è un verme che assomiglia proprio a un... fallo. Questi animali, quando si sentono minacciati, si contraggono fino ad assumere delle sembianze di un'arachide.

La spugna di vetro

Un'immagine di una spugna di vetronespmarine.edu.au

Queste incredibili spugne di vetro hanno uno scheletro costituito da un reticolo di filamenti di silice, alcuni dei quali possono essere lunghi fino a un metro. Si nutrono mangiando batteri e altri organismi unicellulari. 

Lo squalo tagliabiscotti

un'immagine di uno squalo tagliabiscottinespmarine.edu.au

Questo spaventoso squalo bioluminescente abita la "zona del crepuscolo", fascia fino a mille metri. Si nutre di grossi pesci, balene e delfini che si spingono fino a quelle profondità. In pratica si comportano come delle sanguisughe, attaccandosi alla pelle della preda e staccando pezzi di carne con i loro denti affilatissimi.

Il pesce lucertola

un'immagine del pesce lucertolanespmarine.edu.au

Il pesce lucertola è il predatore dominante delle profondità comprese fra i 1000-2500 metri.

Il pesce blob

Una immagine del pesce blobnespmarine.edu.au

Il pesce blob vive a una profondità di 2,5 chilometri. Ha un corpo morbido e viscido, ma è un predatore molto scaltro: giace immobile sul fondo, in attesa che la preda gli passi vicino. 

Il pesce senza faccia

Un Il pesce senza faccianespmarine.edu.au

Il pesce "senza volto" vive in profondità, a circa quattro chilometri sotto la superficie. Non è provvisto di occhi.

Corallimorph

Un Corallimorphnespmarine.edu.au

Questi organismi corallini appartengono alla stessa famiglia delle anemoni, meduse, coralli e altre creature tentacolari del mare.

La stella marina fragile

Una stella marina fragile nespmarine.edu.au

La "stella marina fragile" popola le profondità oceaniche dalla Siberia fino all'Antartide, ma purtroppo non si sa quasi nulla su questo strano animale.

Il polipo Dumbo

Un polipo Dumbonespmarine.edu.au

Il polpo Dumbo è dotato di pinne a forma di orecchio, proprio come il personaggio Disney, che usa per spingersi verso l'abisso profondo e oscuro.

Il verme zombie

Un esemplare di verme zombienespmarine.edu.au

I vermi zombi (Osedax) si trovano comunemente nei resti in decomposizione delle balene sul fondo dell'oceano. Non sono dotati di bocca, organi interni o apparato digerente. La digestione avviene tramite dei batteri che sono al loro interno.

Il ragno di mare

un esemplare di Il ragno di mare nespmarine.edu.au

Queste forme di vita non sono in realtà dei ragni, ma degli artropodi fra più antichi del pianeta Terra. Dispongono di zampe che brillano nell'oscurità.

Il pesce treppiede

un esemplare di pesce treppiedenespmarine.edu.au

Questi pesci degli abissi, spesso chiamati pesci ragno, si posizionano sul fondo del mare, ben saldi sulle loro pinne. Essendo sprovvisti di occhi, per nutrirsi estendono le loro pinne pettorali in avanti per sentire la preda in balia delle correnti marine.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV