La nuda verità

La città galleggiante del fondatore di PayPal

Il fondatore di PayPal Peter Thiel ha intenzione di realizzare la prima città galleggiante della storia dell'umanità. Il progetto sorgerebbe nell'Oceano Pacifico, vicino Tahiti, e avrebbe leggi proprie.

Emanuele Bianchi Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

PayPal, il progetto della città galleggiante

Non è una novità, spesso i miliardari sono eccentrici e hanno progetti tanto folli quanto visionari. Non fa eccezione Peter Thiel, il fondatore di PayPal. L’imprenditore ha in mente di creare una città galleggiante sull’oceano che sia indipendente da qualsiasi governo o politica. Una realtà il cui scopo è dare vita a una vera e propria nazione indipendente e che potrebbe divenire tale entro tre anni. 

La città fluttuante sorgerebbe nell’Oceano Pacifico, vicino Tahiti e avrebbe un proprio sistema di leggi. Il concept è in via di sviluppo presso l’organizzazione no-profit Seasteading Institute, la quale spera di liberare l’umanità dai politici. La spesa per la realizzazione del progetto è stimata intorno ai 60 milioni di dollari e la città sarebbe pronta per il 2020. 

Peter Thiel, il progetto della città galleggianteSeasteading Institue
Il progetto della città gallegiante ad opera del Seasteading Institue

Il progetto della città galleggiante ha già ottenuto l’approvazione del governo della Polinesia Francese e sono in corso i lavori per assicurarsi che possa avere le proprie leggi. Come spiegato dal The Daily Mail, l’arcipelago polinesiano è interessato al progetto poiché i loro mezzi di sussistenza sono minacciati dall’aumento del livello del mare. 

Come ha spiegato al New York Times Joe Quirk, presidente del Seasteading Institue, l’ispirazione gli è venuta osservando il Burning Man Festival. L’incontro annuale che si svolge nel deserto del Nevada lo ha messo a contatto con una società che fa le proprie regole. 

Chiunque vada al Burning Man più volte rimane affascinato dal modo in cui le regole non rispettino i soliti parametri. 

L’uomo è convinto che la città galleggiante romperà gli equilibri e farà si che che uomini e donne possano vivere le loro vite come meglio credono. Inoltre ha aggiunto: 

I governi non sono migliorati. Sono bloccati ai secoli precedenti. Questo perché la terra incentiva un violento monopolio per essere controllata. 

La prima città galleggiante della storiaSeasteading Institute/Gabriel Sheare, Luke & Lourdes Crowley, and Patrick White
Particolare del progetto della città galleggiante

Quirk spera che il progetto sia solo l’inizio di una rivoluzione, e si aspetta che entro il 2050 nascano centinaia di città galleggianti. Tutte avranno ristoranti, hotel, uffici e case. Difficile dire quali saranno le leggi in vigore su queste città, ma il presidente dell’istitito è sicuro: 

Più saranno le persone che si muoveranno tra città galleggianti, più scelte avremo e più avremo possibilità di avere pace e innovazione. 

Non resta che attendere e vedere il progetto verrà effettivamente realizzato e quali innovazioni porterà con sé.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV