La nuda verità

L'Ungheria rende omaggio a Bud Spencer con una statua

L'Ungheria rende omaggio al personaggio che ha segnato tre generazioni; ecco il monumento dedicato al grande Bud Spencer.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Una foto dell'inaugurazione del monumento.

Non abbiamo mai litigato" è questa la frase incisa nella base marmorea del monumento di Budapest dedicato a Carlo Pedersoli, vero nome di Bud Spencer

L’Ungheria rende omaggio all’attore e campione olimpico scomparso a giugno del 2016 con una maestosa statua bronzea alta circa due metri. È stata la scultrice Szandra Tasnadi a realizzare la statua. Posta sulla Corvin Promenade di Budapest, una delle principali attrattive della città, il monumento è stato inaugurato con la presenza delle figlie, Cristiana e Diamante. 

La statua posta nella piazza.
Ecco il monumento.

Vestiti da cowboy, sella sulla spalla, pistola nella fondina e il ricordo del mitico Terence Hill, compagno di mille avventure cinematografiche: è questo il suggestivo aspetto con cui il grande Bud Spencer è stato impresso nei cuori dei fan e nel freddo bronzo della statua, riprendendo il formidabile ruolo interpretato in “Lo chiamavano Trinità”.

In Ungheria, così come in quasi tutti i paesi dell’Est Europa, Carlo Pedersoli era considerato un simbolo di libertà, grazie alla totale assenza di censure nei suoi film, a differenza delle pellicole western americane.

La dicitura, scolpita nella base in marmo, è un riferimento alla frase con cui Terence Hill ha ricordato l’attore durante il triste addio.

Un orgoglio italiano che ha contribuito a rendere grande il nostro cinema e che ha ispirato tre generazioni.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV