La nuda verità

Giappone, i treni abbaiano per spaventare i cervi sulle rotaie

Il verso dei cani sarà utilizzato per scacciare i cervi dai binari ed evitare i numerosi incidenti: ecco a voi il progetto nipponico.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La foto di un treno.

Da marzo 2019, i treni giapponesi abbaieranno e bramiranno per evitare che cervi e altri animali, che si trovano ignari sulle rotaie, finiscano schiacciati dalle giganteschi motrici. Le strade rurali del Giappone, infatti, sono frequentati da numerosi branchi di cervi.

Una strada giapponese conquistata dai cervi.

In Giappone, secondo un’indagine condotta da alcuni enti, sono stati quasi 600 i treni arrivati a destinazione con quasi 30 minuti di ritardo successivamente all’impatto con alcuni animali solo nel 2016: ben 185 casi in più rispetto all’anno precedente.

Alcuni tecnici nipponici, per evitare questo spargimento di sangue e i ritardi a essi collegati, hanno deciso di ideare questi particolari e inusuali clacson. I treni, infatti, scacceranno i cervi dalle rotaie con un bramito di 3 secondi e, solo successivamente, un latrato di ben 20 secondi

Fino a pochi giorni fa, il metodo utilizzato per allontanare gli erbivori era l’applicazione di feci di altri animali sul ferro delle rotaie. Il rimedio, però, aveva una durata limitata: le forti piogge, molto comuni in Giappone, ripulivano totalmente i binari ferroviari.

I versi degli animali sono già stati utilizzati su alcune vetture per testare questo metodo. I risultati sono stati straordinari: i casi di incidenti sono stati dimezzati.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV