La nuda verità

Ghostbusters, Slimer fu creato in euforia da cocaina

A quanto pare, il buon vecchio Slimer di Ghostbusters è stato creato da uno degli addetti ai lavori sotto l'effetto di cocaina.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Slimer della saga di Ghostbusters

A volte gli addetti ai lavori di un film devono fare i conti con momenti di noia tali che proverebbero davvero di tutto per tirarsi su di morale. È questo il caso del guru degli effetti speciali Steve Johnson che, per creare il design di Slimer, apparso per la prima volta in Ghostbusters – Acchiappafantasmi (1984), ha pensato di assumere della cocaina per “aiutare la propria immaginazione”.

L’ha affermato lo stesso Johnson, parlando della produzione del film come di un vero incubo, giustificando così la scelta di utilizzare della cocaina per lavorare con più ispirazione:

È stata l’esperienza lavorativa più orrendamente noiosa della mia vita. Inizialmente mi hanno chiesto un ‘sorriso con delle braccia’ ma, prima ancora di rendermene conto, pretendevano un 13% di pathos in più, delle orecchie, di togliere le orecchie, poi meno pathos, un naso più grande, poi il naso era troppo grande e quindi bisognava rimpicciolire. Mi state prendendo in giro? Ero sul punto di staccarmi la testa da solo.

Slimer in Ghostbusters II - Acchiappafantasmi IIColumbia Pictures
Slimer nel secondo capitolo della saga di Ghostbusters

Ma lo straordinario racconto sulla produzione del film non è finito:

Il giorno prima che assumessi la cocaina, Harold Ramis e Dan Ackroyd dissero di aver sempre desiderato uno Slimer che potesse seguire, in qualche modo, le preferenze del loro amico defunto John Belushi. Ramis e Ackroyd dunque pretendevano ancora cambiamenti, dopo che ero stato al lavoro per creare Slimer già per ben 6 mesi. A quel punto ho pensato: ‘Ma di che c**** state parlando?’. Quindi quella notte ho tagliato un grammo di cocaina su una pila di foto di Belushi, e in quel momento tutto è diventato più creativo.

E adesso arriva il pezzo migliore della storia di Johnson:

Improvvisamente si è materializzato davanti a me il fantasma di John Belushi, che mi aiutato nel processo creativo, mi ha incoraggiato e perfino dato istruzioni sul come modellare Slimer secondo i suoi gusti. Il giorno dopo il design di Slimer è stato approvato.

Hai capito bene, il design di Slimer quindi è stato suggerito dal fantasma di John Belushi, che è venuto in soccorso del nostro Steve per fornirgli indicazioni precise su come fare.

Pazzesco, vero?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV