La nuda verità

'Lui è la donna di casa', moglie egiziana chiede il divorzio

In Egitto una donna ha chiesto il divorzio dopo due settimane perché il marito non le consente di fare le faccende domestiche.

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

fedi nuziali

Il divorzio è una delle armi più importanti che ha permesso alle donne di prendere in mano la loro vita dopo un matrimonio non felice per vari motivi. C'è chi ha divorziato per violenza domestica come Amber Heard con Johnny Depp (che ora è anche in un video spinto con Marylin Manson), chi per motivi ancora non del tutto chiari (Angelina Jolie e Brad Pitt per esempio), poi c'è chi divorzia a causa delle faccende domestiche in casa. 

Il divorzio - lampo di cui sto per parlare è avvenuto in Egitto e ha come protagonista una coppia sposata da solo due settimane: lei è Samar, 28 anni e casalinga; lui invece è Mohammad, 31 anni e proprietario di un negozio di abbigliamento. So cosa state pensando, sarà uno di quei matrimoni dove gli sposi si conoscono una settimana prima o fanno tutto di corsa. Invece no, dal momento che Samar e Mohammad si sono sposati dopo due anni di fidanzamento.

Come fa allora un matrimonio a fallire in così poco tempo? Eppure gli sposi dovrebbero conoscersi bene.

Uomo casalingo

La causa della fine del matrimonio tra Samar e Mohammad non è un tradimento, l'incompatibilità di carattere o qualsiasi altra cosa che possa passarvi della testa. Il problema principale che nostra sposa novella non riesce proprio a sopportare è che Mohammad faccia le faccende domestiche. L'uomo infatti, proprio grazie al suo lavoro, riesce a passare molto tempo a casa e passa il suo tempo a fare la "Cenerentola" della situazione.

Molte donne potrebbero vedere questa cosa come una benedizione. Chi non vorrebbe un marito che spazza e stira senza far andare a fuoco la casa? Samar invece non lo sopporta.

Mohammad, a quanto ha dichiarato al website egiziano Maswawy, farebbe le faccende domestiche senza coinvolgerla minimamente. Lei ha provato a parlare con lui cercando un punto d'incontro, ma la risposta che ha ricevuto non ha lasciato neanche uno spiraglio di speranza: Mohammad le ha detto più o meno "mia la casa, mie le regole". 

Lui è la donna di casa e sto odiando la mia vita con lui. Siamo sposati da due settimane e lui o cucina o carica la lavatrice perchè sa come dividere i panni per colore. Poi stira i panni, pulisce e sistema il cibo in frigo. Io sto seduta guardandolo tutto il giorno mentre muove cose in giro e sembra davvero felice.

Samar ha provato a trovare "conforto" anche dalla suocera, ma con sua molta sorpresa ha scoperto che la mamma di Mohammad non aveva idea che il figlio fosse in grado di fare le faccende domestiche, dal momento che quando viveva con i genitori non aveva mai collaborato.

Ora la sposa sta cercando di ottenere il divorzio alla Family Court di New Cairo, motivando la sua richiesta dicendo che che il marito non le dà la libertà di gestire la casa.

Mi sento come un ospite in hotel

ha detto Samar.

La sua unica speranza di lasciare Mohammad sarebbe attraverso il procedimento della Khula, che permette alle donne musulmane di divorziare dando indietro la dote ricevuta al momento delle nozze.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV