La nuda verità

Da Harvard arriva il primo batterio appassionato di cinema

Alcuni scienziati statunitensi hanno deciso che è giunto il momento di creare il primo microrganismo appassionato di cinema, sono riusciti infatti a impiantare un cortometraggio nel DNA di un batterio.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Alcuni fotogrammi del film impiantato nel batterio

Spesso appassionati e addetti ai lavori del mondo del cinema tendono a dire di "avere la settima arte nel sangue". Sembra però che un team di scienziati statunitensi sia riuscito a fare di più: impiantare un cortometraggio nel DNA di un organismo, un batterio per la precisione.

Stando a quanto riportato dalla BBC, il progetto si è avvalso di uno strumento particolare per modificare i geni, chiamato Crispr, riuscendo a inserire un vero cortometraggio e un’immagine nel DNA batterico.

I ricercatori dell’Università di Harvard, in Massachussets, hanno prima analizzato tutto il materiale genetico, cercando spazio utile dove “infilare” i frammenti della breve pellicola e dell’immagine.

Un'immagine che illustra dove è stato posizionato il filmUniversità di Harvard
Ecco in quale parte del DNA è stato posizionato il primo fotogramma del film

Come potete vedere, sono riusciti a trovare terreno fertile, inserendo un corto, fatto di cinque fotogrammi, di un fantino mentre è in sella a un cavallo e l’immagine di una mano umana.

L'immagine di una mano umana nel DNA battericoUniversità di Harvard
L'immagine della mano umana inserita nel DNA batterico

Per l’esperimento sono stati utilizzati cinque batteri Escherichia Coli, in modo che ognuno di essi contenesse parte dei fotogrammi che compongono il cortometraggio, stando a quanto affermato dal Dottor Shipman, uno dei membri del progetto:

L’informazione non è contenuta in una singola cellula, in modo da ricostruire il film usando diversi pezzi, come un puzzle.

Il team è riuscito così ad ottenere un’accuratezza del 90% rispetto alla pellicola originale. A detta di Shipman, la scelta è ricaduta su un film perché presenta dei tempi precisi, e la tempistica del corto può essere messa in relazione col processo di cambiamento della cellula e dell’ambiente in cui vive.

Fatto sta che, in un periodo dominato da cinefili veri o presunti, ci mancava solo l’apporto dei batteri nei forum di cinema.

Che magari abbiano da dire anche loro qualcosa di interessante al riguardo? Quale sarà il loro regista preferito, Hitchcock o Kubrick? Farà schifo anche a loro Batman v Superman?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV