La nuda verità

Azienda compra città per farne il paese della marijuana

L'azienda produttrice di marijuana American Green ha comprato per 5 miiioni di dollari un'intera città per trasformarla in una comunità cannabis-friendly

Emanuele Bianchi Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Alcuni barattoli contenenti marijuana

In Italia si discute da anni sull’eventuale liberalizzazione delle droghe leggere, in particolare della cannabis. Una delle battaglie portate avanti per anni da Marco Pannella, ma senza successo. Al momento in Italia l’uso di cannabis è consentito solo in rari casi e tramite prescrizione medica. 

Lo stesso tipo di consumo è consentito negli USA, dove però si sono spinti oltre. American Green, compagnia produttrice di cannabis, ha comprato una parte della città di Nipton per 5 milioni di dollari. Il motivo è semplice: fare della cittadina una comunità dove il consumo della marijuana sia libero. 

La compagnia si è aggiudicata 120 acri di terreno, sui quali sorgono anche un edificio scolastico, un hotel, un supermercato e dei bagni termali.  

A tal proposito il presidente della compagnia David Gwyther ha dichiarato al Time:

“Siamo entusiasti di guidare la carica per una vera e propria corsa al verde. La rivoluzione portata dalla cannabis negli USA ha lo stesso potere di rivitalizzare le comunità nello stesso modo in cui fece l’oro durante il XIX° Secolo".

La città di Nipton fu fondata agli inizi del XX° secolo durante la corsa all’oro. Il metallo prezioso infatti fu rinvenuto nei pressi della città. Situata al confine tra la California e il Nevada conta 20 mila abitanti. La città si trova quindi a cavallo fra due degli otto stati americani in cui il consumo di marijuana è consentito anche per scopi prettamente ricreativi. 

Inoltre la American Green ha intenzione di investire 2.5 milioni di dollari per rivitalizzare la città, renderla più accogliente per i turisti e più economica. A tale proposito il project manager Stephen Shearin ha dichiarato:

“Pensavamo di dimostrare che è possibile avere una città in cui il consumo di marijuana è legale e inoltre renderla più indipendente potrebbe essere un modo per spingere le persone a pensare ‘Perché non possiamo farlo qui?' La corsa all’oro ha costruito la città, la corsa al verde può continuare a farla crescere nel modo in cui la gente immaginava anni fa”. 

Non resta che vedere cosa succederà alla città di Nipton e se la società riuscirà a portare a termine il progetto, visto che se con Obama era stato facilitato l’acquisto di marijuana per scopo ricreativo, con la presidenza Trump la legalizzazione è meno certa.  

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV