King of Faida, la storia di una corona.

Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Tutto è cominciato da qui, sul ring, dove il regista Fabio Luongo insieme allo sceneggiatore Cosimo Calamini, hanno progettato il format sul mondo del wrestling, prodotto da FlopTV.

Inizialmente s’intitolava "I wanna be a wrestler" ma poi King of faida è sembrato un naming più azzeccato e invitante per coloro che hanno scatenato l’inferno per aggiudicarsi la corona da re dei lottatori.

Tra piroette, volteggi e manrovesci gli atleti della Wrestling Academy hanno dimostrato tutta la loro passione per questa disciplina, che trae spunto dalla lotta greco romana con l’aggiunta di prese acrobatiche che derivano per buona parte da varie arti marziali e, saltuariamente, dall’uso di armi improvvisate.

I costumi poi, cuciti addosso ai 12 wrestler, hanno reso ancora più scenografiche le performance di per se già teatrali interpretate da Giuseppe Danza – o meglio The King Danza - capostipite della “Old School Comedy”, un vero e proprio lotto-attore; Monica Passeri, in arte Miss Monique, una delle poche donne che praticano questo sport spettacolo; Pier Paolo Pollina, l’Italian Gladiator che vuole ricreare l’America in Italia; Giulio Dayì nei panni militareschi del Colonnello Jackson Quacke; Daniele Dentice D’Accadia, agile e determinato, che per semplificare si fa chiamare D3; Marco Santoro detto Terry Idol, allievo del veneziano Axel Fury e Michele Cattaneo nei panni dell’onesto Mr. Mastodont.

Sulle orme degli emuli americani, superpagati atleti-attori, in grado di eseguire sul ring delle vere e proprie acrobazie e di suonarsele di santa ragione, snocciolando sotto gli occhi di un pubblico in delirio colpi mozzafiato, i protagonisti di King of Faida - nei dieci episodi online su FlopTV - ci hanno fatto vivere degli avvincenti incontri.

Con questo video ne ripercorriamo la storia anche se già sappiamo chi si è aggiudicato la corona.

 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV