Il meglio del peggio

Uomo si rifugia nel bosco per 5 anni per scappare da sua moglie

Malcolm Applegate è il 62enne che entra nella leggenda per essersi rifugiato nel bosco per ben 5 anni, al solo scopo di stare lontano da sua moglie. Dev'essere una donna adorabile!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

L'anziano fuggiasco

Un 62enne di Birmingham, Inghilterra, è balzato agli onori della cronaca dopo aver rivelato di aver vissuto in una foresta per 5 anni solo per sfuggire alla sua fastidiosa moglie maniaca del controllo.

Malcolm Applegate, questo il nome del venerando fuggiasco, ha lavorato come giardiniere per buona parte della sua vita, divertendosi in quel che faceva. Questo però fino all’arrivo della sua attuale moglie, circa 30 anni fa, che ha reso la sua vita impossibile.

L’uomo afferma che inizialmente era tutto “rose e fiori”, ma appena il lavoro ha tenuto impegnato Malcolm più del solito, la donna è diventata insostenibile. Ella obbligava addirittura il povero giardiniere a lavorare di meno solo per soddisfare i propri capricci. Ad un certo punto Applegate ne ha avuto abbastanza e ha levato le tende. Invece di chiedere il divorzio, è semplicemente scomparso dalla circolazione.

Malcolm Applegate sorridenteOddity Central
Vecchio marpione!

Sono stato sposato con lei per tre anni, ma sfortunatamente non ho più avuto la forza di resistere oltre. Inizialmente era tutto a posto, poi l’inferno. Ho preso  tutte le mie cose e tanti saluti. Troppe discussioni.

Malcolm, stando a Oddity Central, aveva pianificato di andare in bici a Londra ma, dato che gli hanno rubato la bicicletta durante il viaggio, ha continuato a piedi la strada, impiegando circa tre settimane di cammino. Finalmente è arrivato in una foresta nei pressi di Kingston, a sud est di Londra, mantenendosi col lavoro di giardiniere per i residenti nei pressi del luogo.

Dopo ben 5 anni passati nella foresta, l’anziano “evaso” di casa si è poi spostato nel centro per senzatetto di Emmaus Greenwich.

Il bosco dove si nascondeva Malcolm ApplegateOddity Central
Il rifugio di Malcolm Applegate

In tutto questo tempo non ha mai mai contattato nessun membro della sua famiglia per rendere loro nota la sua posizione. Ha solo di recente incontrato sua sorella, che l’ha cercato per anni senza risultato, arrivando alla conclusione che fosse quasi certamente morto.

Da 10 anni non vedevo mia sorella, ma il destino ha voluto la incontrassi in questa singolare circostanza. Le ho scritto una lettera una volta quando ero a Greenwich e lei mi ha subito telefonato, in lacrime. Adesso abbiamo ricostruito il nostro rapporto.

Dunque tutto è bene quel che finisce bene, o meglio, sua moglie è ancora sola e abbandonata al suo destino, ma almeno Malcolm ha ritrovato se stesso e il rapporto con sua sorella.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV