Il meglio del peggio

Uomo ha la vita rovinata dalla comparsa del suo numero in un film

La storia di Ijajul Mia e di quanto possa essere distruttivo vedere il proprio numero di telefono apparire in un film.
L'attore e il conducente

Shakib Khan, star del cinema in Bangladesh, è un artista amatissimo nel suo paese, soprattutto dalle donne.

La vita di qualcuno a lui vicino però è diventata un inferno quando, in una delle recenti pellicole a cui ha preso parte, ha chiamato un conducente di risciò, mettendo il numero del conducente in questione in bella mostra di fronte alle telecamere.

Il risultato? Il pover’uomo, di nome Ijajul Mia, è stato inondato di chiamate dalle fan dell’attore, centinaia di chiamate da parte di ragazze che cercano di parlare con Shakib.

La star del cinema Shakib KhanOddity Central
La star Shakib Khan

Mia ha deciso così di citare in giudizio l’attore per aver ricevuto oltre 500 chiamate in soli 5 giorni.

Ogni giorno ricevo centinaia di chiamate, per la maggior parte da donne fan di Khan. Vorrebbero dire ‘Ciao Shakib, sono una tua fan, hai 2 minuti per parlarmi?'

Le chiamate erano talmente insistenti che la moglie del conducente di risciò di Jatrapasha ha pensato che suo marito la stesse tradendo.

Mi sono sposato da poco e ho una figlia. Appena hanno cominciato a inondarmi di chiamate, mia moglie ha pensato subito a un tradimento.

Una fra le ammiratrici più folli è riuscita addirittura a rintracciare l’indirizzo di Mia, pensando fosse quello di Shakib Khan. La moglie del conducente ha reagito trasferendosi a casa dei suoi genitori perché era fermamente convinta che la fan fosse amante di suo marito. Per la cronaca, il film dove è stato messo in bella mostra il numero di Ijajul è intitolato Rajneeti ed è stato rilasciato il 25 giugno scorso.

Mia e la locandina del film RajneetiOddity Central
A sinistra il povero Mia, a destra la locandina di Rajneeti

Qualcuno potrebbe pensare che il problema vada risolto semplicemente cambiando numero di telefono, ma purtroppo non è possibile, perché così facendo il conducente perderebbe ogni contatto con i suoi clienti abituali. Mia ha così deciso di denunciare Khan, il regista del film Bulbul Biswas e il produttore Ashfaq Ahmad per aver utilizzato le sue informazioni personali senza permesso. Chiede inoltre ben 60mila dollari di danni, essendo economicamente danneggiato per il fatto di non aver modo di lavorare per le troppe chiamate ricevute.

Afferma l’avvocato di Mia:

È stato un atto fraudolento il rendere pubblico un numero di telefono personale senza permesso. Fino alla risoluzione del caso, abbiamo chiesto di smettere di proiettare il film.

L’udienza che deciderà chi fra le due parti in causa ha ragione si terrà il 18 dicembre prossimo.

Nel frattempo, l’unica cosa che possiamo consigliare è di non mostrare mai il proprio numero di telefono dove può essere ripreso, o potreste essere travolti dalle chiamate di ammiratori allupati, donne o uomini che siano.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV