Il meglio del peggio

Si lancia su un razzo casalingo per provare che la Terra è piatta

Mike Hughes crede che la Terra sia piatta e vuole dimostrarlo con il suo razzo a vapore fatto in casa.

Giulia  Greco Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Mike Hughes col suo razzo a vapore

Nella speranza di provare che la forma reale della Terra non è sferica e che si tratta solo di un complotto, Mike Hughes, californiano sessantunenne, autista di limousine, ha pianificato di lanciarsi a bordo del suo razzo fatto in casa a 549 metri da terra.

Sperando che il suo viaggio a 800 km/h, lungo circa un un chilometro e mezzo, attraverso il deserto del Mojave non lo uccida, Hughes ha dichiarato ad Associated Press che questa è solo la prima tappa del suo ambizioso progetto. Hughes, infatti, ha in programma un secondo viaggio, che lo porterà oltre l'atmosfera terrestre e gli permetterà di fotografare il Mondo dall'alto.

Metterò fine a questa faccenda della Terra rotonda

ha detto Hughes con convinzione durante l'intervista che potete ascoltare nel video qui sotto.

Hughes si è ripromesso di far luce, grazie al suo razzo a vapore, sulle cospirazioni e le menzogne che ci verrebbero dette, anche se ha ammesso di non essere un esperto in campo scientifico e di possedere solo

le abilità di base.

Pur non definendosi un professionista, Hughes non è proprio un ignorante in campo ingegneristico: ha, infatti, stabilito un Guinnes World Record nel 2002 per un limousine jump e ha costruito razzi per anni, seppure non sempre con brillanti risultati.

L'autista ha creato il suo primo razzo nel 2014, secondo quanto riportato, e ha anche effettuato il suo primo lancio di 400 metri a Winkelman, in Arizona.

Come si può vedere dal video qui sotto, non è andata a finire molto bene, in quanto Hughes è stato poi trascinato fuori dal razzo ferito e lamentoso. Sembra che le ferite riportate lo abbiano costretto a muoversi con un deambulatore per due settimane.

Il lancio del 2014 è solo un quarto della distanza che Mike Hughes dovrà coprire il prossimo sabato, giorno in cui il lancio è previsto.

L'uomo si è solo recentemente convertito all'idea che la Terra sia piatta, e subito si è dato da fare per raccogliere fondi per il suo progetto. In un primo momento, la richiesta per la raccolta fondi è stata fatta su Kickstarter, ma la campagna ha raggiunto solo 310 dollari dei 150 mila sperati.

Successivamente si è rivolto ad Ars Technica, lamentando la difficoltà di trovare fondi per realizzare il proprio sogno.

Non ci sono ipotesi su come potrebbe essere questa Terra piatta, e sembra che proprio per questa ragione ci sia bisogno, nella comunità dei sostenitori di questa teoria, di

una persona integra, non compromessa dal governo.

Così, sono stati infine raccolti quasi 8 mila dollari per finanziare Hughes.

A proposito del lancio, l'uomo ha dichiarato:

È spaventoso, ma nessuno di noi lascia questo mondo da vivo...

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV