Il meglio del peggio

Ricercato perde scommessa su Facebook con la polizia e si consegna

Il ricercato dalla polizia Michael Zydel ha promesso di costituirsi in caso le autorità avessero raggiunto almeno mille condivisioni con il loro successivo post su Facebook. Peccato per lui che gli agenti ci siano riusciti.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il ricercato mentre si consegna alla polizia

Un uomo del Michigan ricercato dalla polizia ha deciso di entrare nella leggenda, e vi spieghiamo subito il perché. Stando a Oddity Central, il protagonista della vicenda è Michael Zydel21enne destinato al carcere per le accuse di aver guidato nonostante gli avessero confiscato la patente per guida in stato di ebbrezzaaggressione.

Il ragazzo ha promesso di consegnarsi alle autorità, portando anche una dozzina di ciambelle con sé, solo se la polizia avesse ottenuto mille condivisioni per un post di sfida nei suoi confronti.

Come potete vedere di seguito, la sfida è stata accettata e vinta dagli agenti.

Il post della polizia su FacebookOddity Central
Il post della polizia che ha assicurato Michael Zydel alla giustizia

Recitava il 21enne spavaldo al momento del lancio della sfida:

Non ho paura di perdere. Se il vostro prossimo post viene condiviso almeno mille volte, mi costituirò e vi porterò anche una dozzina di ciambelle. È una promessa.

Michael, che figura su Facebook sotto lo pseudonimo di Champagne Torino, è stato addirittura uno fra gli utenti che ha condiviso il post, probabilmente fiducioso che la polizia non avrebbe mai vinto la sfida. E invece è stato fregato dal destino.

Fatto sta che il ricercato ha veramente mantenuto la sua promessa, consegnandosi senza indugio.

E ha anche portato le ciambelle ai poliziotti!

Di seguito potete vederlo mentre si dirige alla stazione di polizia per farsi ammanettare.

Gli agenti non hanno omesso di elogiare l’onestà di Michael, che ha mantenuto la parola data, però il ragazzo è stato comunque condannato a 39 giorni di carcere e a pagare una multa. Nel caso in cui la cifra non venisse corrisposta nei termini, altri 30 giorni al fresco per lui.

Dunque il nostro eroe, pur essendo stato di parola, non ha evitato la punizione per i suoi illeciti.

E voi? Vi sareste davvero consegnati una volta persa la scommessa?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV