Il meglio del peggio

La moglie vende il game account del marito, lui chiede il divorzio

In Malesia un giovane marito ha chiesto il divorzio dopo che la moglie ha venduto il suo game account di "King of Glory".

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La locandina di King of Glory

"Toglietemi tutto, ma non il mio game account".

Parafrasando una nota pubblicità è la prima cosa che viene in mente quando si sente che un marito ha chiesto il divorzio dalla moglie perché lei ha cancellato il suo game account.

Questa bizzarra vicenda, che contrariamente a quanto potreste pensare, è realmente accaduta, ha come protagonista una giovane coppia della Malesia. A quanto pare la donna avrebbe cercato di curare la dipendenza del marito da "King of Glory", un video game molto diffuso in Asia, vendendo il suo account in modo tale da impedirgli di giocare ancora e di permettergli di passare più tempo con lei e la figlia. Lui però non avrebbe preso molto bene la notizia, tanto da chiedere il divorzio. 

La giovane coppia di questa storia sembrava essere più che affiatata. I due sposi, entrambi di 25 anni, stavano insieme da 6 anni senza alcun problema: addirittura  lei, di nazionalità cinese, si era trasferita in Malesia per poter stare con suo marito. Andava tutto bene fino a circa 2 anni fa, quando è stato rilasciato sul mercato "King of Glory". 

King of GloryCopyright King of Glory
King of Glory

Come ogni coppia giovane e curiosa che si rispetti, le prime partite venivano giocate da entrambi. Era uno svago divertente, che però presto ha preso il posto di qualcosa di più importante. Nel giro di poco tempo il giovane marito ha iniziato a lamentarsi della "poca abilità" della moglie come gamer e ha iniziato a giocare con altri amici, facendo diventare questo gioco una vera e propria droga

Da quel momento maratone di "King of Glory" fuori casa, ritorni alle prime ore dell'alba e partite giocate dentro e fuori l'abitazione della coppia. Un vero inferno per la giovane donna e la figlia dei due. Così, qualche giorno fa, la donna ha deciso di vendere l'account del marito, prendendo il suo telefono mentre dormiva.

La situazione sembra essere più complicata del previsto dal momento che "King of Glory" non è nuovo a vicende simili. Già in passato il videogioco era stato collegato alla morte di uno streamer cinese, che aveva passato le sue notti giocando, e alla cecità di una donna che ci aveva giocato per tre giorni di fila.

La World Healt Organization inoltre ha riconosciuto che i videogiochi possono dare una vera assuefazione, ed affliggere la salute mentale in modi più o meno gravi. Ora non abbiamo notizie sulla salute mentale del marito- game di Kuala Lumpur, ma quello che sappiamo è che la moglie (e forse prossimamente ex), sta cercando di ottenere la custodia della figlia per tornare in Cina e farla crescere in modo appropriato...e molto probabilmente senza videogiochi.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV