Il meglio del peggio

Las Vegas: inaugurano una navetta autonoma, dopo due ore si schianta

Una navetta a guida autonoma ed elettrica sembra quasi un preludio di tecnologia e sostenibilità. Peccato sia stata coinvolta in un incidente dopo appena due ore di servizio.
La navetta a guida autonoma di Las Vegas, poco prima dell'incidente

Nei giorni scorsi, a Las Vegas è stata inaugurata la prima navetta elettrica autonoma, il cui intento sarebbe dovuto essere quello di trasportare in sicurezza le persone per la città, in nome della tecnologia e della sostenibilità.

Sarebbe dovuto, appunto.

Forse per l’emozione, o per l’ansia da prestazione, infatti, il veicolo è stato coinvolto in un incidente appena due ore dopo la sua messa in circolazione.

A quanto sembra, però, la colpa non è stata della navetta autonoma, ma dell’altro veicolo coinvolto, un camionguidato da una persona. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Un rappresentante del governo cittadino di Las Vegas ha poi pubblicato un post su Internet, con tutti i dettagli dell’incidente:

La navetta autonoma, appena messa in circolazione per le strade della città, è stata tamponata da un camion che ha scalfito la parte anteriore del veicolo. La navetta, equipaggiata con sensori di sicurezza, si è prontamente fermata per tentare di evitare l’incidente; se anche il camion fosse stato equipaggiato degli stessi sensori, l’incidente si sarebbe potuto evitare. Constatata la sicurezza della navetta, essa continuerà a circolare per tutto il restante anno di prova.

Il fatto che la navetta si sia fermata sarà sicuramente un punto a favore contro tutti gli scettici che credono sia più sicuro continuare a far guidare i mezzi pubblici da autisti competenti. Volente o nolente, però, la tecnologia continua a progredire e siamo arrivati ad un punto in cui anche le automobili sono autonome, e posso consegnare anche la pizza a domicilio

E voi cosa ne pensate? Salireste mai su un veicolo autonomo, fidandovi ciecamente della sua sicurezza?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV