Il meglio del peggio

L'uomo che ha rubato 1,2 milioni di dollari di fajitas

Gilberto Escamilla è il criminale buongustaio che ha deciso di truffare lo stato rubando più di un milione di dollari di Fajita. Ecco l'incredibile vicenda!

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La foto della squisita portata.

Forse vi sarà capitato di trovarvi in quegli odiosi momenti in cui non riuscite proprio a placare la vostra fame. Lo stesso è successo a Gilberto Escamilla, ex dipendente del dipartimento di giustizia giovanile del Texas, solo che lui ha causato un debito di oltre un milione di dollari.

Il presidente degli Stati Uniti d'America.
La vostra faccia dopo aver letto la notizia.

Escamilla è stato licenziato e, solo in seguito, denunciato con la terribile accusa di aver acquistato fajitas per nove lunghissimi anni. Il problema? Semplice, il cibo è stato acquistato con il denaro del dipartimento.

Le fajitas, per chi non lo sapesse, sono dei bocconcini di carne con peperoni, spezie, peperoncini. La pietanza è diventata un must della cucina messicana.

L'ufficio del procuratore distrettuale della contea di Cameron ha notato continui carichi di cibo diretti verso il dipartimento di giustizia.

Il problema? L’ufficio non serve cibo!

Gli investigatori hanno scoperto un giro d’affari da quasi 1,2 milioni di dollari. Escamilla avrebbe, secondo quanto riportato dal blog Craveonline, ordinato una grandissima quantità di fajitas per poi rivenderli e intascarsi il bottino.

Il meccanismo è stato bloccato durante la giornata libera di Gilberto Escamilla. Una collega, infatti, ha ricevuto la chiamata di un uomo che avrebbe dovuto consegnare un carico di queste leccornie. La donna ha segnalato tutto ai superiori che hanno provveduto al licenziamento e alla denuncia.

La polizia, durante un controllo nell’abitazione del furbetto, ha trovato il frigorifero colmo di cibo messicano. Inutile aggiungere che Gilberto Escamilla si è incastrato con le sue stesse mani e ora dovrà risarcire lo stato.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV