Il meglio del peggio

'Io ci sto', il video della direttrice che fa ridere tutta l'Italia

In quel di Castiglione delle Stiviere spontaneità e dilettantismo si fondono in un video motivazionale di una filiale bancaria diventato virale in poche ore. “Io ci sto” fa ridere tutta l’Italia!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La torta del video con scritto "Io ci sto"

Nelle ultime ore è diventato virale in rete un video che imbarazzante è dir poco, che ha come protagonisti dei dipendenti della filiale bancaria di Intesa San Paolo di Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova.

Il breve filmato, della durata complessiva di 2 minuti, doveva servire per un contest motivazionale interno e restare nell'ambito dell’azienda. Invece è dal mese di giugno che si diffonde tramite chat e social fino a balzare agli onori della cronaca.

Il motivo? Le risate che riesce a scatenare il siparietto e, in particolare, la direttrice Katia che si esibisce a fine video in un motivetto musicale assolutamente poco orecchiabile e molto imbarazzante.

Io ci sto, ci metto la faccia, ci metto la testa, ci metto il mio cuore.

La direttrice Katia cantaIl Giornale
La direttrice Katia si improvvisa pop star

Naturalmente è palpabile l’imbarazzo di tutti i suoi colleghi coinvolti nella cosa, che probabilmente vorrebbero essere ovunque tranne che lì a partecipare al video. A un certo punto i dipendenti giungono tutti le mani a sottolineare la loro compattezza come squadra e il loro entusiasmo, attingendo a piene mani dalle migliori pellicole di serie b hollywoodiane.

Su Facebook qualcuno ha commentato:

Ma cosa studiate il marketing, quando basta il disagio infilato in un video verticale!

Abbiamo anche chi si scaglia direttamente contro la povera, stonata direttrice.

Alcuni utenti Facebook attaccano la direttriceIl Giornale
Alcuni degli attacchi alla povera direttrice

La nota blogger e opinionista Selvaggia Lucarelli fa notare che perfino il sindacato, il quale dovrebbe proteggere la direttrice dall’astio degli utenti social, si cimenta in paragoni fra la donna e il grande Fantozzi:

Tanti i commenti poi che si riferiscono al punto in cui la direttrice saluta uno dei dipendenti non presenti per malattia, un certo Fabio:

Io voglio bene a Fabio che si è dato malato. Fabio sei un grande!

E, infine, l’immancabile hashtag intriso di umorismo nero: #jesuisfabiò.

Fra commenti ironici, di sostegno e attacchi gratuiti all’indifesa Katia, una cosa l’abbiamo imparata: video del genere, nonostante la simpatia e le risate che possono suscitare, è meglio tenerseli per sé!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV