Il meglio del peggio

L'incredibile storia del selfie più costoso al mondo

Quando, per colpa di un selfie troppo invadente, si causa un enorme danno. È quello che è successo a questa maldestra ragazza in un museo di arte contemporanea.
Il personaggio di Toy Story disposto come se stesse scattando un selfie

Sicuramente siamo di fronte al selfie più costoso del mondo, 200 mila dollari, secondo le prime fonti. Sarebbero questi, infatti, i danni causati da una sbadata turista durante la visita a una mostra d’arte contemporanea presso Lincoln Heights a Los Angeles.

Nel video ripreso dalle telecamere di sicurezza si vede chiaramente la donna che, sbadatamente, urta un’installazione producendo un catastrofico effetto domino. La visitatrice stava cercando, forse ponendo troppe attenzioni alla qualità della foto e poche a ciò che la circondava, di scattare un selfie insieme ai pregiati pezzi.

Le installazioni, disposte all’interno del 14th Factory di Los Angeles, prendono il nome di The Hypercaine e sono state realizzate dall’artista inglese Simon Birch insieme ad altri collaboratori. L’ambiente ha una grandezza di ben 14 mila metri quadri. Le opere sono composte da pietre varie, metalli, nylon e altri materiali, alcuni dei quali molto costosi.

Non sappiamo se 14th Factory abbia preventivamente assicurato le opere esposte; fatto sta che i danni causati dalla donna raggiungono l’esorbitante somma di 200 mila dollari, valore dei 12 lavori interessati dall’incidente.

Gloria Yu, artista che ha collaborato alla creazione dell'installazione, ha confermato la stima dei danni subiti dall'opera d'arte:  

Tre sculture sono state danneggiate permanentemente e altre molto gravemente. Il costo approssimativo dei danni è di 200 mila dollari.

Questa è la dichiarazione rilasciata al sito web Hyperallergic.

Sul web però iniziano a diffondersi alcuni dubbi sulla veridicità dell'incidente. Infatti, alcuni pensano che l’episodio potrebbe essere stato ideato a tavolino dall’artista per incoraggiare le visite alla mostra.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV