Il meglio del peggio

Due amici si sposano pur non essendo gay: non vogliono pagare le tasse

Matt e Micheal si sposeranno molto presto... ma nessuno dei due è gay. I due amici cercano di evitare un problemino con la tassa sull'eredità.

Giulia  Greco Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Matt e Michael si sposeranno a gennaio 2018

Due amici irlandesi hanno deciso, nel pieno dei loro ottant’anni, di sposarsi… anche se nessuno dei due è gay.

È il matrimonio gay più etero che esista, in quanto verrà celebrato per una sola ragione: evitare di pagare una tassa d’eredità. Ma partiamo dall’inizio…

Michael e Matt sono amici da circa trent’anni. Il secondo vuole ora che, alla sua morte, sia l’amico a ereditare la sua casa. Il problema è che Matt e Michael non sono legati da nessun legame di parentela e Michael si troverebbe a dover pagare allo stato una tassa del 33% sull’eredità ricevuta.

Questa tassa non si applica al coniuge, così i due amici si sono decisi a compiere il grande passo. In Irlanda, il matrimonio tra coppie dello stesso sesso è stato legalizzato tramite referendum popolare nel 2015, quindi non ci sorprende che, acquisiti questi diritti, Matt e Michael abbiano deciso di approfittarne.

Due amici irlandesi si sposano per evitare di pagare le tasse

Intervistato da RTÉ’s Liveline, Matt ha commentato la decisione in questo modo:

Michael farà sempre parte della mia vita. Quando morirò, qualsiasi cosa io possiederò – come per esempio la mia casa – sarà sua. Si occupa di me ora che sono anziano, ho pensato fosse una bella idea, così ora lo abbiamo reso ufficiale.

Anche Michael ha voluto dire la sua a riguardo:

Conosco Matt da 29 anni, da quando è nata mia figlia. Vive nello stesso luogo in cui sono cresciuto io, a Stoneybatter. È una delle persone migliori che si possano incontrare. Matt mi ha detto: “Ti lascerò la casa”. Ho detto che era una bell’idea, ma avrei dovuto pagare una tassa allo stato. Una volta sposati, in quanto suo coniuge, se lui dovesse morire erediterei automaticamente i suoi averi. Amo Matt, ma non in modo romantico. Mi occupo di lui ora e, come Matt mi ha detto, “sposarsi non è una cattiva idea”.

Michael, che è divorziato e ha tre figli, ha anche detto che a loro questa decisione sta bene, anche perché conoscono Matt da sempre.

La cerimonia nuziale, che si doveva tenere il 22 dicembre di quest’anno, è stata purtroppo spostata a gennaio 2018.

Intanto, facciamo le congratulazioni ai due quasi sposi.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV