Il meglio del peggio

Dating.ai ti fa incontrare chi somiglia alla tua star preferita!

Dalla mente di Heath Ahrens arriva Dating.ai, l’app che ti consente di trovare, fra milioni di persone, quella che più somiglia alla celebrità dei tuoi sogni.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

La schermata principale di Dating.ai

Affrontiamo la realtà, probabilmente non riusciremo mai ad avere un appuntamento romantico con la celebrità dei nostri sogni ma, con Dating.ai, le cose sono destinate in un certo senso a cambiare.

La nuova app, stando ad Oddity Central, si avvale di una sofisticata tecnologia di riconoscimento facciale, tramite cui possiamo trovare la persona che più somiglia alla nostra star preferita.

Come incontrare la tua Selena GomezDating.ai
Come incontrare la tua Selena Gomez

Dating.ai prende come riferimento una foto che carichiamo e analizza tutti i celebri servizi di appuntamenti online quali Tinder, Bumper o Plenty of Fish per trovare la persona che più somiglia al nostro sogno proibito. L’idea di cercare le celebrità costituisce solo uno spunto in più per l’utilizzo della app, perchè in realtà tramite Dating.ai possiamo utilizzare qualsiasi foto per far partire la ricerca, magari qualcuno che somiglia alla tua ex o una versione di te stesso di sesso opposto. Le possibilità sono infinite!

Heath Ahrens, fondatore di Dating.ai, ha lanciato la sua app su Google PlayApple Store un paio di mesi fa.

Il costo mensile per l’abbonamento alla curiosa applicazione è di 7,99 dollari.

Come incontrare il tuo Chris PineDating.ai
Come incontrare il tuo Chris Pine

Ovviamente bisogna utilizzare Dating.ai con cautela, non possiamo escludere che la ricerca dia fra i risultati anche dei profili di persone non famose che hanno come avatar quello di un vip. Non bisogna disperare però, cercando attentamente, magari si riesce a trovare l’anima gemella, magari bella come Shakira, no?

Per quanto tempo la “miracolosa” app sia disponibile però, non possiamo affermarlo con certezza, considerando che Tinder ha già contattato i responsabili di Dating.ai per intimare loro di smettere di sfruttare il loro database di iscritti. Lo stesso discorso vale anche per Plenty of Fish, che sta già tentando di far rimuovere l’app di Heath Ahrens dallo store iTunes.

Ahrens si difende affermando di non aver fatto nulla di male:

Se sei iscritto a un’app di appuntamenti, significa che vuoi essere trovato.

Dunque che male c’è nello spulciare fra gli iscritti delle dating app più famose?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV