Il meglio del peggio

Un'artista giapponese fa uno scan della sua vagina e crea un kayak

L'artista giapponese Megumi Igarashi ha fatto uno scan della propria vagina per creare un kayak.
Megumi Igarashi a bordo del kayak

Megumi Igarashi è un'eccentrica artista giapponese. La giovane ha avuto un'idea alquanto originale e bizzarra: ha fatto fare uno scan della propria vagina per realizzare un kayak con una stampante 3D.

Sì, avete capito bene, ha realizzato un kayak con la forma della sua vagina!

Un gesto alquanto insolito che l'ha messa anche nei guai con la legge giapponese. Alcuni l'accusano di aver violato la legge Waisetsu Butsu Hanpu, direttiva che disciplina la distribuzione di materiale osceno.

L'articolo 175 del Codice Penale giapponese recita:

una persona che distribuisce, vende o mostra in pubblico documenti, disegni o altri oggetti osceni, è punibile con la prigione con lavori forzati per non più di 2 anni, una multa che non superi i 2.500.000 di Yen. La stessa pena sarà applicata alle persone che possiedono tali oggetti con lo scopo di venderli.

Ma Megumi non ci sta e si difende. Queste sono state le parole che ha detto prima di presentarsi davanti al Tribunale Distrettuale di Tokyo:

Io sono innocente, perché né i i genitali femminili, né le mie opere d'arte a forma di genitali femminili, possono essere considerati osceni.

Ecco una galleria che mostra i vari passaggi del bizzarro processo.

Voi cosa ne pensate? Può essere davvero considerato un gesto osceno?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV