Il meglio del peggio

18enne si iscrive all'università femminile per trovare una ragazza

Un 18enne cinese ha pensato a una strategia infallibile per trovare una ragazza facilmente: iscriversi all'Università femminile di Beijing. In bocca al lupo, fenomeno!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il 18enne cinese che si è iscritto all'Università femminile

Un 18enne cinese di recente ha conquistato fama mondiale per un motivo a dir poco bizzarro. Il nostro eroe si è infatti iscritto all’Università femminile di Beijing, ammettendo che uno dei motivi principali della sua iscrizione è il cercare di aumentare le chance di trovare una ragazza.

La sua scelta però non è affatto da prenderla a ridere. In Cina infatti vi è una grossa disparità di numero fra uomini e donne. È stato infatti calcolato che ogni 130 ragazzi ci sono soltanto 100 ragazze, e alcuni ricercatori affermano addirittura che, a causa di tale gap, molti uomini cinesi avranno serie difficoltà nel trovare una compagna negli anni a venire.

Il 18enne durante il colloquio iniziale per essere ammesso all'Università femminileOddity Central
Il nostro eroe al colloquio iniziale per essere ammesso all'Università femminile

Il ragazzo però ha mostrato tutto il suo coraggio fino in fondo, chiarendo fin da subito le ragioni della propria iscrizione anche al colloquio per l’ammissione all’Università femminile:

Questa scuola ha tante ragazze, se posso studiare qui non sarà un problema trovare una compagna.

Un’ottima mossa da parte del 18enne, considerando anche che in tale università sono iscritti circa 15 uomini su 1.500 donne totali. Per essere accettati bisogna superare delle selezioni molto severe e ciò è provato anche dal fatto che lo scorso anno, su tanti uomini desiderosi di studiare all’Università femminile, solo uno di essi è stato ammesso.

L’eroe cinese per adesso ha passato il colloquio iniziale ed è lanciato verso lo stadio finale del processo di ammissione agli studi. Mentre però per lui l’idea di studiare in un luogo letteralmente colmo di donne è come un sogno a occhi aperti, il padre dell’aspirante studente universitario è preoccupato per gli effetti che la convivenza con un gran numero di donne potrebbe avere sulla mascolinità di suo figlio.

Avrebbe infatti dichiarato il 18enne riguardo le preoccupazioni di suo padre:

Mio padre mi ha detto di fare attenzione, non vuole che suo figlio subisca cambiamenti drastici frequentando un ambiente colmo di donne.

Posso rispondere in un solo modo alla preoccupazione del padre di questo povero studente, con una citazione del grande Massimo Troisi, tratta da una scena cult del film Ricomincio da tre, che più che essere una semplice citazione, è un consiglio per il nostro eroe cinese a seguire le proprie “aspirazioni”:

Robè…tu devi uscire, ti devi salvare, Robè, t'hanno chiuso dint' 'a stù museo, tu devi uscire, và mmiezo 'a strada, tocc 'e femmene, va a arrubbà, fa chello che vuo' tu!

Capito caro il mio “Robertino cinese”? Non pensare a quello che dice papà e fai quello che ritieni più giusto.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV