Il Gambero Grosso

Uomo ricoverato dopo aver mangiato il peperoncino più piccante al mondo

In questa sfida tra l'uomo e il cibo, ha vinto il cibo. Nettamente!

Mario Spagnoletto Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il peperoncino piccante

A volte il coraggio può portare a delle conseguenze tanto inaspettate quanto dolorose. È quello che è successo a un uomo talmente coraggioso da mangiare uno dei peperoncini più piccanti al mondo.

Come è finita? Il pover'uomo è stato ricoverato in ospedale.

Il caso insolito è successo dopo che l'uomo di 34 anni aveva preso parte a una gara per mangiatori di peperoncino. Ma qual è stato il peperoncino a provocare questa reazione all'uomo? Il Carolina Reaper (tradotto in italiano come il 'mietitore della Carolina'), dichiarato come il peperoncino più piccante al mondo dal Guinness dei primati nel 2013.

Subito dopo aver mangiato il Carolina Reaper, l'uomo ha iniziato a vomitare. In seguito ha avvertito un dolore atroce al collo che si è esteso anche alla testa. Nei giorni successivi ha sofferto di brevi ma incredibilmente dolorose esplosioni di mal di testa, ed è stato costretto a recarsi al pronto soccorso.

Fortunatamente non sono stati rilevati problemi neurologici gravi. L'uomo, infatti, ha sofferto di RCVS, nota come sindrome da vasocostrizione cerebrale reversibile.

L'RCVS è nota per causare fortissimi mal di testa a 'intermittenza', e spesso viene provocata da reazione ai farmaci, cocaina e anche da alcuni antidepressivi. Nessuno ha mai sofferto di RCVS a causa di un peperoncino troppo piccante. Quindi come mai l'uomo ha reagito così?

Semplice, l'ingrediente principale che rende piccante un peperoncino – la capsaicina – è noto per interagire con i nostri vasi sanguigni, portandoli a restringersi o a dilatarsi.

I medici hanno scritto sul bollettino:

Dato lo sviluppo dei sintomi immediatamente dopo l'esposizione ad una sostanza vasoattiva conosciuta, è plausibile che il nostro paziente abbia avuto l'RCVS causata dal Carolina Reaper.

Essendo una condizione reversibile, l'RCVS solitamente si esaurisce entro pochi giorni o poche settimane. All'uomo sono state somministrate comunque delle cure per aiutare la guarigione. Una lastra cerebrale eseguita cinque settimane dopo, ha rivelato che le sue arterie sono tornate alla normalità.

Questo è stato un episodio isolato.Solitamente l'ingerimento di questi peperoncini non è mai pericoloso.

Io per sicurezza non assaggerò mai il Carolina Reaper. Ma solo per sicurezza, eh!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV