Il Gambero Grosso

Il margarita servito con un vero occhio di toro congelato

In Australia pare proprio che a qualcuno manchi qualche rotella. Al museo MONA è infatti servito un cocktail assieme a un vero occhio di toro congelato. Allucinante!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

L'orrendo cocktail con l'occhio di toro congelato

Avete presente tutto ciò che vi ha fatto di più schifo nella vita? Beh, non è nulla in confronto all’orrore di cui sto per parlarti, direttamente dai meandri dell’Australia (Hugh Jackman, salvaci tu!): il Black Margarita servito con un vero occhio di toro congelato.

Purtroppo ti sto dicendo la verità, il disgustoso cocktail è infatti servito nella terra dei canguri, per la precisione al tapas bar spagnolo e al ristorante del museo MONA (Museum of Old and New Art) in Tasmania. Il Black Margarita degli orrori ha come ingredienti: tequila, mezcal, lime, carbone e sale nero sul bordo del bicchiere. Ah, dimenticavo l’occhio di toro congelato come la classica ciliegina sulla torta!

La giornalista Pat Nourse inoltre fornisce istruzioni per il corretto consumo della vomitevole bevanda:

Devi berlo prima che il ghiaccio che racchiude l’occhio di toro si sciolga.

Sì perché sicuramente farà meno schifo berlo prima che il ghiaccio si sciolga e senza dubbio convince di più gli “schizzinosi” a provarlo. Senza dubbio.

Non temere però, se sei amante del grottesco ma senza osare troppo, sappi che una donna di nome Jenn Fujikawa ha trovato la soluzione adatta a te: un cocktail con dei finti occhi di toro, fatti di lici, mirtilli e colorante rosso per alimenti.

Degli occhi di toro finti all'interno di alcuni beckerNerdist
Come preparare gli occhi di toro finti per il tuo Black Margarita

E tu che ne pensi? Vorresti provare mai un cocktail contenente parti di animale morto?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV