Il Gambero Grosso

Arriva la carne sintetica creata da Google e Bill Gates

In arrivo da Memphis Meats la carne sintetica, che si propone di eliminare il problema dei costi d’allevamento per l’uomo e per l’ambiente.

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Della carne in una piastra di Petri

La startup californiana Memphis Meat, stando a CNBC, ha racimolato ben 22 milioni di dollari per attuare un rivoluzionario progetto: la messa in commercio della “carne pulita” entro il 2021. A conferma della serietà della cosa, fra i finanziatori annoveriamo Google, Bill Gates, Richard Brandson (fondatore del Virgin Group) e una delle maggiori aziende agricoli mondiali, la Cargill.

L'interno dei laboratori Memphis Meats Memphis Meats
Una visita ai laboratori Memphis Meats

Si sta parlando dunque a tutti gli effetti di carne sintetica, cioè che non è mai stata parte di un animale vivo tranne che per il siero fetale. Se l’ambizioso progetto venisse portato a termine, si parlerebbe di produrre, per esempio, hamburger senza uccidere alcun animale.

Precisiamo però che un primo hamburger sintetico è già stato presentato al pubblico nel 2013 ma presentava un difetto abbastanza importante: un gusto poco gradevole dovuto alla mancanza di grassi e sangue.

I ricercatori sono infatti all’opera per migliorare il sapore e diminuire i costi di produzione attuali.

La carne prodotta in laboratorioMemphis Meats
La carne in una piastra di Petri

La Memphis Meats è stata fondata da tre scienziati di nome Uma Valeti, Nicholas Genovese e Will Clem, i quali hanno annunciato di aver ultimato il primo laboratorio del mondo che produce carne sintetica di pollo e anatra. Al termine della conferenza stampa, il tutto è stato accompagnato da una degustazione dai risultati incoraggianti.

Se il nuovo tipo di carne venisse realmente messo in commercio si avrebbe una riduzione dell’inquinamento atmosferico dovuto all’immissione di metano da parte degli allevamenti, i quali vanno infatti a formare circa il 20% dei gas serra. Quest’idea innovativa presenta però implicazioni etiche di varia natura che rendono la questione abbastanza spinosa.

A tal proposito Uma Valeti, cofondatore di Memphis Meats, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

La domanda di carne cresce rapidamente in tutto il mondo e noi vogliamo che il mondo continui a mangiare ciò che ama. Ma faremo la carne al piatto in modo più sostenibile, conveniente e delizioso.

E voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe gustare un hamburger “cresciuto” in una piastra di Petri o l’idea vi ripugna?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV