Floppy

WannaDrink è l'app che ti permette di trovare i compagni di bevute

Dall’idea di un gruppo di tre eroi arriva WannaDrink, l’app che ti consente di trovare facilmente un compagno di bevute per una serata spensierata al bar.
L'app WannaDrink in azione

A quanto pare, nessuno dovrà mai più stare da solo a bere tristemente in un bar, perché è arrivata la versione di Tinder per trovare il tuo compagno di bevute ideale.

Il nome della rivoluzionaria app? Wannadrink, ideata dall’insegnante Manuel Laudam, dallo studente Maxim Matrenitski e da Ravi Anand Kumar, trasferitosi a Berlino con l’intento di creare una nuova startup.

Ai microfoni di TechCrunch gli inventori dell'app hanno affermato al riguardo:

WannaDrink presenta delle caratteristiche effimere per quanto riguarda la condivisione delle foto degli utenti. La vostra foto apparirà giusto il tempo di trovare un compagno di bevute, evitando così tentativi di approcci da parte di persone intenzionate magari a fare altro. Il lancio è previsto nelle prossime settimane.

Il menu principale dell'app per bere insiemeUNILAD
Il menu principale dell'app WannaDrink

Il dubbio sull’effettivo successo dell’app c’è, considerando che, volente o nolente, uno studio sociale conferma che la maggior parte degli iscritti ad app di incontri è in cerca di una relazione, non di un compagno di bevute.

Andando più a fondo alla questione, il professore di psicologia evoluzionistica Robin Dunbar rivela che, per quanto riguarda gli assidui utilizzatori di app d’incontri, le donne spesso sono in cerca di qualcuno con cui sentirsi in sintonia, mentre gli uomini vedono le donne come “rimpiazzi”.

Di conseguenza, quando un uomo accetta di incontrare una ragazza sconosciuta al bar, stando allo studio di Dunbar, è per rimpiazzare l’amica/partner che non era disponibile per una bevuta.

I compagni di bevute disponibili sull'appUNILAD
L'app in azione mostra i compagni di bevute disponibili

Inoltre, mentre per gli uomini l’amicizia si rafforza organizzando qualcosa da fare insieme, ad esempio andare al pub, vedere una partita, un film e così via, per le donne invece un’amicizia diventa più forte parlando al telefono.

Praticamente, nulla di veramente interessante o significativo emerge dallo studio di Dunbar, considerando che un’indagine fatta su di un determinato contesto, anche abbastanza ristretto, non può certamente descrivere tutta la realtà del mondo maschile e femminile.

E voi? Utilizzando un’app di incontri cerchereste un amico con cui sentirvi a proprio agio o un rimpiazzo?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV