Floppy

Ritorno al futuro? No, multa!

Un ragazzo americano sfreccia in autostrada a 88 miglia orarie su una DeLorean per imitare i protagonisti di Ritorno al futuro: multato per eccesso di velocità.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Mezzo busto di Emmett Lathrop Brown e di Martin McFly Jr. in una scena del film.

Ho pensato: devo raggiungere gli 88 mph, ho solo tre miglia per farlo

Queste sono le parole del giovane Spencer White, fan della saga cinematografica Ritorno al futuro, dopo essere stato fermato e multato da un agente della polizia stradale statunitense.

Il bizzarro episodio, accaduto in un’autostrada della California, vede come protagonista un giovane ragazzo americano che, volendo imitare i propri idoli o più semplicemente in un momento di ordinaria pazzia, ha deciso di sfrecciare alla velocità di 88 miglia all’ora con una DeLorean, automobile presente nelle celebri pellicole e acquistata un mese prima dal giovane. 

I protagonisti del film e l'auto.

Se i miei calcoli sono esatti, quando questo aggeggio toccherà le 88 miglia orarie ne vedremo delle belle, Marty.

Così Doc, interpretato da Christopher Lloyd, introduceva la propria invenzione a Marty McFly, interpretato da Michael J. Fox. E il giovane Spencer stava già immaginando di immettersi in un bagliore di luce, stava già sentendo le note della colonna sonora del film, quando... più che un Ritorno al futuro, il giovane si è trovato di fronte ad un Ritorno al presente. Sì perchè il giovane è stato fermato e sanzionato da una pattuglia ferma sull'autostrada 14 della California.

Nel film Ritorno al futuro del 1985, la simbolica velocità di 88 miglia orarie permetteva ai due protagonisti di tornare nel 1955, dove Marty avrebbe incontrato i suoi genitori.

Dopo essere stato interrogato dal poliziotto che chiedeva quale fosse la velocità del veicolo, il ragazzo, con un sorriso sul volto, non ha esitato un attimo nel confermare la velocità rilevata dalla strumentazione della polizia stradale statunitense. 

L’agente, divertito dalla scena irreale che si è trovato di fronte, ha dimostrato anche lui stesso amore per la saga cinematografica: ha chiesto al ragazzo se stesse trasportando un flusso catalizzatore, prima di multarlo.

Spencer, pentito per ciò che aveva fatto, ha immediatamente chiesto scusa agli agenti e ha dichiarato che starà più attento ai limiti di velocità, il che equivale a dire che d’ora in poi si accontenterà di vivere nel presente.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV