Floppy

Ophidian, Avvento - La recensione del nuovo volume Noise Press

Bene e male, verità e inganno, sono concetti ambivalenti ma assolutamente relativi: un tema già visto, ma con delle novità presenti in un volume giovane e tutto italiano firmato Noise Press.
Dettaglio della copertina di Ophidian - Avvento

Noise Press Comics non si ferma: dopo la collana Voice, di cui vi abbiamo già ampiamente parlato, la casa editrice continua a dar spazio ai giovani che vogliono mettere su carta scenari horror, da punti di vista nuovi ed originali. In questo senso, ecco la nascita di Dead Blood, una nuova collana presentata al Lucca Comics & Games 2017.

Ophidian - Avvento è il primo volume di una saga che inaugura questa collana. Un volume che presenta i classici dualismi, bene-male, Inferno-Paradiso, regalandoci però degli spunti di novità, e tanti misteri che saranno risolti solo con il proseguire della lettura.

La storia è incentrata su Seth Frozen, un brillante avvocato scaraventato in una battaglia tra Inferno e Paradiso in cui avrà inaspettatamente un ruolo centrale. Il collegamento, apparentemente inspiegabile, è da ricercare in un lungo periodo di coma, a causa del quale Seth non ricorda nulla del suo passato

A questo punto della storia vi è la classica lotta tra bene e male, in cui niente è ciò che sembra: il Paradiso non è il luogo di pace e prosperità che tutti credevano, così come non tutti i caduti sulla Terra sono necessariamente malvagi. Sebbene il tema risulti qualcosa di già trito e ritrito, il punto di forza della storia sono sicuramente i personaggi: chi se ne è andato troppo presto ma ha ancora tanto da raccontare, personaggi centrali ma dal passato ancora troppo oscuro e intricato, e un gruppo eterogeneo di esseri celestiali non in cerca di pace, ma di pura e semplice vendetta per scopi personali. Quali colpi di scena ci riserveranno le prossime uscite?

L'inizio della storia, altrove, potrebbe essere un ottimo epilogo, la morte come soluzione di ogni conflitto, in realtà è proprio da lì che iniziano le sorprese: la storia convince e cattura il lettore che non può assolutamente distrarsi da questo brossurato per comprendere il passato - e il fardello che ne segnerà il destino - di questi nuovi anti-eroi.

La drammaticità del volume aumenta con la scelta del bianco e nero, una decisione quanto mai azzeccata e che fino a oggi non avevo mai riscontrato nei volumi Noise Press. Congratulazioni quindi a Lucio Perrimezzi per la sceneggiatura e a Francesca Follini per i disegni, con la speranza di ritrovare in edicola e in fumetteria, presto, un seguito ancor più mozzafiato.

Ophidian è già disponibile, 80 pagine per 9 euro, per regalare ai lettori un nuovo punto di vista sul mondo del soprannaturale, e non sarà l'unica proposta natalizia, tra le tante che vi continueremo a proporre, nel variegato panorama che caratterizza Noise Press Comics. Qui potrete leggere una breve anteprima di Ophidian.

Stay tuned!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV