Floppy

La 'tragedia' del robot giapponese Mononofu

Hai mai sognato di guidare un robot umanoide gigante? Sì? Allora ci sono belle notizie per voi!

Mario Spagnoletto Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

È semplicemente enorme

I robot stanno prendendo sempre più piede! Ma il sogno di ogni uomo (e non negarlo) è quello di guidare un gigantesco robot umanoide bipede.

Ma non temere, questo sogno potrebbe diventare presto realtà. Vedere per credere.

Un sogno diventato realtà

Ad alcuni di voi potrebbe ricordare Landwalker, il robot bipede in metallo prodotto dalla Sakakibara.

Il famoso robot bipede

Il Sig. Sato, il fortunato reporter che ha avuto l'onore di essere invitato a vedere in anteprima questo fantastico robot, non appena ricevuto l'invito è saltato immediatamente in macchina e ha fatto un viaggio di due ore e mezza per vedere questo splendido robot.

Una volta arrivato nel parcheggio di Sakakibara, situato nella prefettura rurale di Gunma, ha iniziato la ricerca del robot. Non trovando nulla ha deciso di sbirciare in un enorme magazzino aperto e...

L'enorme magazzino

Ti stavo aspettando, mi dispiace averti fatto venire da così lontano ma sono contento che tu sia venuto.

Così ha esordito Masaaki Nagumo della Sakakibara Machinery, cogliendo di sorpresa il Sig. Sato, prima di far cenno al reporter di guardarsi alle spalle.

Uno sguardo più da vicino al gigantesco robot

Il robot si chiama LW-MONONOFU Type 2 Land, per gli amici Mononofu. È alto 8,5 metri e pesa più di 7 tonnellate.

Stupendo!
Ma quanto è grande?

Il Sig. Sato ovviamente era incredulo ma Masaaki ha tirato fuori un telecomando dicendo:

È reale e posso aprirlo con questo.

Il telecomando

Premendo il pulsante si apre uno sportello e scende una specie di fune con una seduta per permette a Nagumo di arrampicarsi fino ai comandi del robot.

Lo sportello che si apre col telecomando
Spettacolare
Ma tutto ciò è reale?
La corda scende automaticamente
Sembra di essere in un manga

Il layout di controllo è molto semplice e intuitivo.

Sembra di essere in un videogame

Il movimento delle gambe del robot è controllato dal pedale sinistro e il movimento della parte superiore del corpo è gestito dal pedale destro.

Molto intuitivi e semplici

Ci sono quattro monitor che offrono una visuale a 360°.

I monitor del robot

Nonostante il parabrezza trasparente, la visibilità è molto limitata, quindi i display sono indispensabili!

Chissà che vista spettacolare

Ed ecco una dimostrazione pratica:

7.3トンもあるのに動きがスムーズでビビる

A post shared by Hidenori Satou (@hidenori_satou) on

I suoi movimenti sono molto fluidi, come se sul fondo avesse delle ruote. Nagumo ha spiegato che in realtà Mononofu ha delle ruote ma non è guidato da loro, infatti usa il bacino e le ginocchia per muoversi avanti e indietro lungo le ruote.

In altre parole è un gigantesco robot con dei pattini a rotelle. Nella dimostrazione non poteva muoversi molto perché era collegato alla corrente, Mononofu ha una batteria integrata ma, purtroppo, non dura a lungo.

Ma quanto è bello?

Questo potrebbe essere un po' deludente per chi si aspetta di avere per le mani la più grande arma conosciuta all'umanità, male armi di Mononofu sono semplicemente una questione di design.

Nagumo

Mononofu è stato creato quasi per intero da Nagumo, che ha lavorato ininterrottamente per sei anni.

Sakakibara è in realtà una società che si occupa di realizzare macchine agricole. Tuttavia il settore agricolo è in declino, quindi la società ha pensato bene di cambiare completamente genere e utilizzare la propria esperienza per creare questi robot.

Chi non vorrebbe guidare un dinosauro robot?

Mononofu doveva essere l'apice del lavoro dell'azienda, un gigantesco robot utilizzabile persino da un bambino. Ma....

... ecco la tragedia! Mononofu è talmente enorme che non può passare dalla porta del magazzino, quindi le soluzioni sono due: o si smantella il magazzino o si smonta il robot, mandando a fumo sei anni di lavoro di Nagumo.

Eh no, non ci passa!

Ma il problema non è solo quello,il trasporto del robot rimane una sfida a livello logistico! Un vero peccato...

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV