Floppy

La polizia cinese usa occhiali dotati di riconoscimento facciale

In Cina sono in fase di testing, da parte delle forze dell'ordine, degli occhiali da sole high tech dotati di riconoscimento facciale in tempo reale. A dir poco assurdo!

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

I prodigiosi occhiali high tech

Mentre milioni di cittadini cinesi stanno partendo per festeggiare il Capodanno Lunare, la polizia è sempre attenta a verificare che non vi siano incidenti nelle metropolitane, negli aeroporti e in stazione. E quale strumento migliore per mantenere l’ordine che degli occhiali da sole speciali dotati di riconoscimento facciale?

Hai capito bene, in Cina, nello specifico a Pechino, la polizia ha a disposizione una tecnologia che consente di attuare un riconoscimento facciale sfruttando un’unità mobile invisibile montata su degli occhiali da sole. Tali occhiali sfrutterebbero, oltre a una mini telecamera installata sulla montatura, l’Intelligenza Artificiale, tecnologia già utilizzata ad esempio per il ritocchino ai baffi di Superman e non solo.

Gli occhiali da sole dotati di riconoscimento facciale in azioneThe Verge
I prodigiosi occhiali da sole in azione

I rivoluzionari occhiali da sole sono stati rilasciati dall’azienda LLVision Technology Co. e promettono di facilitare enormemente l’intercettazione di individui sospetti.

Questi “smart glasses” sono direttamente collegati a un dispositivo portatile contenente una banca dati, in modo da velocizzare il lavoro di riconoscimento degli agenti.

Il CEO di LLVision Technology Co. Wu Fei ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo i prodigiosi occhiali da sole:

Attraverso questi occhiali si ottiene un feedback istantaneo e preciso che consente, immediatamente dopo, un’interazione, come ad esempio una segnalazione d’allarme.

La tecnologia del riconoscimento facciale non è però una novità in Cina. L’efficacia degli occhiali da sole high tech è stata anche testimoniata da un recente intervento della polizia ferroviaria operante presso la East Railway Station di Zhengzhou. Le forze dell’ordine in tale occasione sono infatti riuscite inchiodare ben 7 persone ricercate e altre 26 che si spostavano utilizzando l’identità altrui.

Nonostante però l’efficienza dimostrata degli occhiali high tech, l’opinione pubblica teme la messa a rischio della privacy dei cittadini. L’azienda produttrice assicura però che tali occhiali non verranno messi in commercio prima di aver considerato con attenzione tutti i potenziali impatti sociali.

Dai test di LLVision Technology Co. risulta inoltre la capacità degli occhiali di intercettare degli individui in un database di 10mila sospetti in 100 millisecondi. A dir poco eccezionale!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV