Floppy

La NASA ha scoperto 219 nuovi pianeti: 10 potrebbero essere abitabili

La NASA ha confermato la scoperta di 219 nuovi pianeti nella Via Lattea. Dieci di questi potrebbero essere abitabili dall'uomo.
Pianeta fotografato dalla NASA

L'idea che siamo solo un piccolo puntino nell'Universo, che sta comunque compiendo importanti scoperte scientifiche, si sta facendo sempre più concreta.

È degli ultimi giorni l'annuncio della NASA sulla scoperta di 219 pianeti attorno alla costellazione Cygnus, scoperti grazie al telescopio spaziale Kepler. Tra questi, ben dieci pianeti sono rocciosi e potrebbero rientrare nella categoria dei pianeti abitabili, in quanto è stata evidenziata la presenza dell'acqua sulla superficie.

Raggio di visione del telescopio KeplerNASA/Tumblr

I "nuovi" pianeti possono essere suddivisi in due tipologie in base alle dimensioni: alcuni grandi una volta e mezzo il diametro della terra, altri piccoli del pianeta Nettuno. Addirittura uno dei pianeti, denominato KOI 7711, ha dimensioni e massa molto prossime a quelle della Terra e orbita di quasi un anno.

Benjamin Fulton dell'Università delle Hawaii ha così commentato la scoperta:

Ci piace pensare che lo studio della classificazione dei pianeti sia simile a quello della classificazione di nuove specie animali. Scoprire questi esopianeti è come scoprire che i mammiferi che conosciamo hanno creato dei rami distinti in un albero genealogico.

Uno degli esopianeti fotografato da KeplerNASA/Tumblr

Inoltre, si suppone che, fra questi pianeti, quelli simili alla Terra siano oceanici, con un'atmosfera composta da idrogeno ed elio. La NASA ha ribadito come questa scoperta sia la più dettagliata e importante fatta nello studio degli esopianeti, durante i quattro anno di lavoro del telescopio Kepler.

La NASA ha confermato l'intenzione di continuare nella ricerca di pianeti simili alla nostra splendida Terra e chissà, se in un futuro non molto lontano, i nostri discendenti saranno in grado di colonizzarli.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV